Il Proust del MeseNews

Il Proust del mese con Stefania Piscopo. A cura di Franca Galeazzi

Infermiera, poi scrittrice ha raccontato la battaglia da caregiver contro SLA al fianco della sua mamma

 

 

Il tratto principale del suo carattere?

La tenacia e l’intraprendenza

 

La qualità che preferisce in un uomo?

L’onestà, soprattutto intellettuale

 

E in una donna?

La sincerità

 

Il suo principale difetto?

Cercare di ottenere sempre, in qualche modo, quello che mi sono prefissata o anche di più. Spesso però gioca contro: non sono mai contenta.

 

 

Il  suo sogno di felicità?

Lasciare tutto e andare a vivere al mare stando a piedi nudi tutto il giorno

 

Il suo rimpianto?

Non essere stata abbastanza figlia nell’ultima anno di vita di mamma

 

Il giorno più felice della sua vita?

Il giorno del mio matrimonio: l’11.1.11 alle 11.11!

 

 

E il più infelice?

Il 24 novembre 2019, quando è mancata mamma a causa della SLA. Ero con lei quella notte: la notte più lunga e dolorosa della mia vita.

 

L’ultima volta che ha pianto?

Pochi giorni fa. Ultimamente, purtroppo, faccio fatica a trattenere le lacrime per qualsiasi cosa.

 

La sua occupazione preferita?

Il mio lavoro di infermiera: prendermi cura. Non sempre posso guarire (purtroppo) ma cerco sempre di prendermi cura.

 

Materia scolastica preferita?

Le lingue straniere: mi sono laureata anche in Lingue e Letteratura Inglese.Autori preferiti?

Difficile sceglierne uno perchè vado a periodi. Sono molto affezionata a Mario Calabresi, Camilla Läckberg, Massimo Carlotto, ho amato molto la saga dell’Amica Geniale e ovviamente i classici della letteratura inglese dell’800. Sono un’inguaribile romantica!

Libro preferito?

Beh, direi il mio: “Mi manca la tua voce – Da figlia a caregiver: contro la SLA”.

 

Attore e attrice preferiti?

Per Pierfrancesco Favino ho una vera passione. Adoro la classe di Laura Morante.Film cult?

“Mediterraneo” di Gabriele Salvatores, anche per la passione che ho per la Grecia e le sue isole. Io e mio marito le visitiamo in continuo.

La canzone che canta sotto la doccia?

Basta che sia di Bruce Springsteen. Ma se ne devo sceglierne una “Bobby Jean”.

Colore preferito?

Deve essere un colore caldo

Fiore preferito?

Tulipano bianco

Città preferita?

San Francisco, ci ho lasciato il cuore. E Rimini, ha una valore affettivo enorme.

Personaggio storico più ammirato?

Galileo Galilei. Andrò contro tutti, sicuro delle sue idee. O almeno ci provò, visto che fu costretto ad abiurare. Col suo “E Pur si muove!” ebbe il coraggio di dimostrare che ci può piegare all’uomo ma non alla scienza.

Personaggio politico più detestato?

In generale gli arroganti e gli improvvisati. Se devo fare un nome, Matteo Salvini.

Il dono di natura che vorrebbe avere?

Saper suonare bene tanti strumenti musicali

Se dovesse cambiare qualcosa del suo fisico, cosa cambierebbe?

Mi piaccio così, giuro!

Stato d’animo attuale?

Resiliente

Le colpe che le ispirano maggior indulgenza?

Sbagliare in buona fede

Come vorrebbe morire?

Circondata da chi amo e senza accorgermene.

Il suo motto?

Tosta sulla palla!

 

Servizio a cura di Franca Galeazzi

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi