Il Proust del mese con Maddalena Maino

    98

    MAGENTA – Maddalena Maino, titolare insieme al fratello Andrea dello storico bar di piazza Liberazione, esercizio avviato dalla nonna paterna nella prima metà del secolo scorso. E’ lei la protagonista del Proust del mese di marzo. Intervistata da Franca Galeazzi per Ticino Notizie

    Il tratto principale del suo carattere?

    La generosità.

    La qualità che preferisce in un uomo?

    La sincerità.

    E in una donna?

    La capacità decisionale.

    Il suo principale difetto?

    L’eccessiva emotività.

    Il suo sogno di felicità?

    Io, lui e una capanna.

    Il suo rimpianto?

    L’aver preso in mano troppo tardi le redini della mia vita.

    Il giorno più felice della sua vita?

    Quando’ mi sono innamorata di un uomo il cui scopo è la mia felicità e l’aiutarmi a diventare ‘grande’.

    E il più infelice?

    Quello in cui ho perso mio padre … senza una parola.

    L’ultima volta che ha pianto?

    … sono facile alle lacrime, anche di commozione.

    La sua occupazione preferita?

    Il mio lavoro e la pittura.

    Materia scolastica preferita?

    Matematica.

    Autori preferiti?

    Nessuno in particolare. Leggo un libro perché il titolo mi incuriosisce, così come la trama.

    Libro preferito?

    “La risposta è la domanda. Favole di saggezza”di A. Jodorowsky.

    Attore e attrice  preferiti?

    Tom Hanks Meryl  Streep.

    Film cult?

    “Apocalypse now”.

    La canzone che  canta sotto la doccia?

    “Un amore così grande”.

    Colore preferito?

    Azzurro.

    Fiore preferito?

    Gerbera.

    Città preferita?

    Parigi.

    Personaggio storico più ammirato?

    Nessuno in particolare.

    Personaggio politico più detestato?

    Matteo Salvini.

    Il dono di natura che vorrebbe avere?

    Maggiore capacità decisionale.

    Se dovesse cambiare qualcosa del suo fisico, cosa cambierebbe?

    Le gambe … troppo varicose!!!

    Stato d’animo attuale?

    Ansioso per il futuro.

    Le colpe che le ispirano maggiore indulgenza?

    I furti commessi per fame.

    Come vorrebbe morire?

    Non da sola.

    Il suo motto?

    “Meglio un uovo oggi che una gallina domani”.

     

    Franca Galeazzi

    Articolo precedente“Girincittà”: un progetto per far conoscere ai giovani il patrimonio culturale di Abbiategrasso
    Articolo successivoMartedì 14 marzo, ore 20: sulla nostra pagina Facebook torna #EdicolaColombo