Il Proust del MeseNews

Il Proust del mese con Luca Rondena

A tu per tu con il giovane segretario cittadino dei dem di Magenta. Di Franca Galeazzi

Il tratto principale del suo carattere?

Generosità e dedizione verso ciò in cui credo.

 

La qualità che preferisce in un uomo?

Altruismo, determinazione, entusiasmo, ottimismo, voglia di fare e simpatia.

 

E in una donna?

Altruismo, determinazione, entusiasmo, ottimismo, voglia di fare e simpatia.

 

 Il suo principale difetto?

L’ansia di raggiungere determinati obiettivi prima del tempo ed essere, a volte, troppo disponibile verso le richieste altrui.

 

Il  suo sogno di felicità?

Poche certezze e tanto tempo per viaggiare, approfondire, studiare e mangiare!

 

Il suo rimpianto?

Non aver vissuto appieno la vita universitaria e soprattutto non aver fatto un’esperienza di studio all’estero.

 

Il giorno più felice della sua vita?

La laurea triennale, primo vero traguardo della mia breve “carriera” professionale.

 

E il più infelice?

Quello in cui ho perso mia nonna, alla quale ero molto legato.

 

L’ultima volta che ha pianto?

Qualche mese fa. Ma si trattò di un pianto di gioia.

 

 La sua occupazione preferita?

Fare politica (nel mio piccolo), studiare, viaggiare e soprattutto cucinare.

 

Materia scolastica preferita?

Storia e Filosofia.

 

 Autori preferiti?

Hemingway, Orwell, Hosseini, Terzani, Calvino, Pavese e tanti altri.

 

 Libro preferito?

“Per chi suona la campana” di Hemingway

 

Attore  e attrice preferiti?

Christian Bale e Kevin Spacey

Natalie Portman e Kate Winslet

 

 Film cult?

“Green Book”, film recentissimo che diventerà presto un cult.

 

  La canzone che canta sotto la doccia?

‘ La ballata dell’amore cieco’ di Fabrizio De Andrè o ‘Leggero’ di Luciano Ligabue

 

Colore preferito?

Blu

 

Fiore preferito?

Quei fiorellini caparbi che sfondano il cemento o i binari ferroviari.

 

Città preferita?

In Italia Milano, Bologna, Napoli e Firenze.

In Europa mi hanno colpito molto Edimburgo, Dublino e Copenaghen.  Preferisco le “piccole” metropoli poco caotiche e piene di vita.

Purtroppo non ho ancora viaggiato oltre i confini europei, quindi spero presto di scoprire tante altre città.

 

Personaggio storico più ammirato?

Piero Gobetti

 

 Personaggio politico più detestato?

“Detestato” è eccessivo. Di sicuro non condivido il pensiero di Matteo Salvini e reputo un insulto a chi si dedica al bene comune l’incapacità politica e l’improvvisazione di vari esponenti  del Movimento 5 stelle.

 

Il dono di natura che vorrebbe avere?

Saper cantare e suonare come una rockstar.

 

Se dovesse cambiare qualcosa del suo fisico, cosa cambierebbe?

I capelli. Maledetta calvizie precoce.

 

Stato d’animo attuale?

Felicemente realizzato. Ancora tanto da fare e da vivere, ma sono contento per gli obiettivi raggiunti e quelli che mi attendono.

 

 Le colpe che le ispirano maggior indulgenza?

Quelle per una giusta causa o in buona fede.

 

Come vorrebbe morire?

Spero di vivere abbastanza da rivedere l’Inter ripetere l’impresa del triplete del 2010 o l’Italia vincere il mondiale di calcio.

 

Il suo motto?

“Non mi occupo di politica, è come dire non mi occupo della vita.”

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi