Il Proust del MeseNews

Il Proust del mese con Laura Cattaneo

La nostra Franca Galeazzi a tu per tu con l'Assessore al Commercio e Lavori Pubblici dell'Amministrazione Calati

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il tratto principale del suo carattere?

La determinazione nel portare a termine gli obiettivi prefissati, la pazienza unita a positività e a una buona dose di ironia.

La  qualità che preferisce in un uomo?

La solidità, l’intraprendenza, l’affidabilità e l’ironia, perché denota intelligenza.

E in una donna?

Il carisma, la determinazione, la femminilità.

Il suo principale difetto?

La facilità ad annoiarmi che mi costringe a ricercare incessantemente nuovi interessi.

Il suo sogno di felicità?

Fondamentalmente avere sempre con me gli affetti più cari.

Il suo rimpianto?

Ne ho davvero pochi: si addormentano e si svegliano con me quotidianamente.

Il giorno più felice della sua vita?

Quello della nascita di mia figlia.

E il più infelice?

Quello della morte di mio padre.

L’ultima volta che ha pianto?

A Natale. Mi commuovo in maniera particolare,  pensando a chi non c’è più. Ma ho pianto anche, per emozione, il giorno della Laurea di mia figlia.

La sua occupazione preferita?

Parlare, ascoltare, confrontarmi con gli altri.

Materia scolastica preferita?

Matematica e Filosofia.

Autori preferiti?

Dante e Hemingway.

Libro preferito?

‘La Divina Commedia’ e ‘Il vecchio e il mare’.

Attore e attrice preferiti?

Matthew McConaughey e Uma Thurman.

Film cult?

‘Il gladiatore’, ‘Odissea nello spazio’.

La canzone che canta sotto la doccia?

Non la canto, la ascolto, perché mi dà belle sensazioni: ‘Perfect’.

Colore preferito?

Tutte le sfumature del cielo e del mare e il nero, perché è austero, elegante, discreto.

Fiore preferito?

La peonia e la gardenia.

Città preferita?

Dopo Magenta, New York.

Personaggio storico più ammirato?

Gabriele D’Annunzio.

Personaggio politico più detestato?

Non detesto nessuno, ma molti mi sono indifferenti, il che è peggio.

Il dono di natura che vorrebbe avere?

Ringrazio il Cielo, ogni giorno, per quelli che mi sono stati già dati.

Se dovesse cambiare qualcosa del suo fisico, cosa cambierebbe?

Nulla, a parte il peso, aumentato di recente.

Stato d’animo attuale?

Variabile, ma assolutamente appassionato ed energico.

Le colpe che le ispirano maggiore indulgenza?

Quelle di gola e d’amore.

Come vorrebbe morire?

Se proprio devo, vorrei che accadesse velocemente, senza dare fastidio ai miei cari.

Il suo motto?

Non deprimersi, quando va male. Non esaltarsi, quando va bene.

 

 

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi