Il Proust del mese: a tu per tu con Patrizia Morani

    88

     

     

     

     

    Il tratto principale del suo carattere?

    La determinazione.

     La qualità che preferisce in un uomo?

    L’onestà.

    E in una donna?

    Idem .

     Il suo principale difetto?

    La testardaggine.

    Il  suo sogno di felicità?

    La felicità si conquista, non si sogna.

    Il suo rimpianto?

    Non ne ho.

     

     

    Il giorno più felice della sua vita?

    Quello della nascita di mia figlia… quelli della nascita dei miei nipoti.

    E il più infelice?

    Quello della morte di mio padre.

    L’ultima volta che ha pianto?

    Accade spesso, occupandomi di sociale.

     La sua occupazione preferita?

    Il mio lavoro.

    Materia scolastica preferita?

    La Matematica.

    Autori preferiti?

    Luigi Pirandello.

     Libro preferito?

    ‘Uno nessuno centomila’.

    Attore  e attrice preferiti?

    Robin Williams, Sandra Bullock.

     Film cult?

    ‘L’attimo fuggente’.

    La canzone che canta sotto la doccia?

    Non canto, sono molto stonata.

    Colore preferito?

    Il nero.

    Fiore preferito?

    L’anthurium.

    Città preferita?

    Magenta.

    Personaggio storico più ammirato?

    Non ne ho uno in particolare.

    Personaggio politico più detestato?

    Più di uno.

    Il dono di natura che vorrebbe avere?

    L’ubiquità.

    Se dovesse cambiare qualcosa del suo fisico, cosa cambierebbe?

    Non saprei.

    Stato d’animo attuale?

    Sono serena.

     Le colpe che le ispirano maggior indulgenza?

    Quelle commesse a fin di bene.

    Come vorrebbe morire?

    Nel sonno.

     Il suo motto?

    ‘Carpe diem’.

     

    A cura di Franca Galeazzi

    Articolo precedenteVittuone: domani sera la presentazione di Baskettiamo Vittuone e della Pallacanestro Magenta
    Articolo successivoTuristi in bicicletta lungo le strade della Milano Torino