Il PD Magenta all’attacco: “Teatrino GialloVerde sulla Variante di Pontenuovo”

    68

    MAGENTA – Oggi il Vicesindaco Simone Gelli (Lega) rimprovera al Movimento 5 Stelle di non volere la realizzazione della Variante.  Ma non ricorda che è stata proprio la Lega di Boffalora ad aver fatto ricorso al TAR per bloccare l’opera? Invita al dialogo gli alleati pentastellati e si dimentica che proprio lui non è riuscito a mettersi d’accordo con il suo stesso partito? Dal mese di agosto 2018 esiste un progetto esecutivo per realizzare la Variante, ma al momento resta tutto fermo. Il Sindaco Calati aveva promesso durante l’estate – con selfie e foto direttamente dal ministero – che quest’anno sarebbe stata avviata l’opera. La realtà, purtroppo, pare essere ben diversa. Probabilmente, grazie al teatrino gialloverde, la Variante dovrà attendere ancora tanto tempo e a rimetterci sono i magentini, specialmente gli abitanti di Pontenuovo.

     

     

    Articolo precedentePrimarie nell’est Ticino: il 63% dei consensi per Zingaretti
    Articolo successivoInveruno: per il quarto anno consecutivo lo SFA L’Aurora partecipa alla rassegna “In corto”