Territorio

Il nuovo Consiglio d’Amministrazione di ETVilloresi in visita alle Dighe del Panperduto

Venerdì 19 aprile, in occasione della seduta del Consiglio d’Amministrazione di ETVilloresi, il CdA con il Presidente Alessandro Folli è stato in visita alle Dighe del Panperduto. Si è trattato della prima volta in cui tutto il nuovo CdA, da poco insediatosi, ha potuto toccare con mano lo stadio d’avanzamento dei lavori di riqualificazione dell’intero sito, che rientra tra i progetti strategici di ETVilloresi in vista di Expo 2015.  Il sopralluogo ha consentito così di osservare come gli interventi di messa in sicurezza del primo lotto, presso l’opera di presa delle Dighe, siano terminati. A questo proposito, sono in corso, proprio in questi giorni, gli ultimi collaudi. Successivamente, nel corso del Consiglio d’Amministrazione, il Presidente Folli ha annunciato che è stato sottoscritto, mercoledì 17 aprile, con la Cassa Depositi e Prestiti il primo mutuo a carico dello Stato relativo al contributo ministeriale assegnato al Consorzio per i lavori a  Panperduto  del valore di 2,6 milioni di euro per la messa in sicurezza  (primo lotto). La lunga e complessa procedura prevista dal piano irriguo nazionale ha compiuto il passo decisivo cui seguirà entro fine anno l’erogazione effettiva delle somme. Lo stesso giorno e’ stato notificato anche il decreto interministeriale di concessione degli ulteriori 4 milioni destinati al secondo lotto. Sarà così possibile avviare finalmente le gare per la scelta dell’istituto mutuante e per l’appalto dei lavori del secondo lotto, il cui progetto esecutivo e’ pronto da diversi mesi e attendeva proprio questo decreto, dopo aver ricevuto quello del cofinanziamento sul Pia Navigli, confermato a febbraio. Così pure è in corso la gara per l’appalto dei lavori del Museo delle Acque Italo-Svizzere (finanziato dal Programma operativo di cooperazione transfrontaliera Italia-Svizzera 2007-2013 – Asse 2 “Competitività” – Misura 2.1 “Integrazione dell’area turistica transfrontaliera” all’interno dell’ “INTERREG – PROGETTO IDROTOUR. Valorizzazione turistica lungo l’itinerario Locarno-Milano-Venezia. Realizzazione di un Museo delle Acque Italo-Svizzere presso le Dighe di Panperduto in comune di Somma Lombardo, VA”). Frattanto, in chiave turistica, da segnalare che entro l’estate saranno definitivamente conclusi i lavori dell’ostello ricavato all’interno dell’antico casello. Per quanto riguarda, infine, la nuova centrale che dovrà sorgere sull’isola di Confurto, dopo la costituzione della società dedicata Enel Green Power Villoresi (EGPV), si passerà allo sviluppo della fase di progettazione. Il nuovo Consiglio d’Amministrazione al termine della visita ha espresso soddisfazione per l’avanzamento dei lavori. 

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi