CronacaCultura/Tempo LiberoNews

Il mondo dello spettacolo al tempo del Coronavirus;”Chi pensa a noi ?”. Ci scrive Massimo Moletti da Cerano

RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO

Egregio Direttore, vorrei ricordare la categoria delle comparse, figuranti, e attori di pubblicità, le relative agenzie e maestranze ..che in questo momento non stanno lavorando,  un settore che per quanto bello e affascinante che da lavorare a molte persone,  professionisti seri e preparati già colpiti dalla limitazione di budget,  questo settore che per il 90 percento  gravita su Milano (contribuendo alla ricchezza e dinamicità del  capoluogo  lombardo ) è fermo a data da destinarsi,  tutti i casting , call back.  In questo settore molti lavorano a chiamata e la ferma equivale a non guadagno economico .

 

Quando questo periodo sarà finito,  speriamo al più presto,  apprezzeremo  ancora di più il nostro bel mondo pure i tanto criticati  catering e il prossimo casting e  set avrà un gusto  diverso forse quello dell inizio o  di un nuovo inizio,  avrà l’emozione del novizio. Io vedo sempre il lato positivo delle cose; le agenzie farlocche e i parolai non potranno in questo periodo spillare soldi con la promessa di diventare chissà che cosa a persone ingenue.

L’ambiente finita questa quarantena avrà più voglia e fretta e lascerà da parte i troppi improvvisati degli ultimi  annipersone che pensano di essere in un gioco e non in un lavoro artistico,  si direttore il prossimo casting e set avrà il gusto di un nuovo inizio e il sapore è l emozione del primo …ma lo Stato deve fare la sua parte per aiutare tutto il settore dello spettacolo perché  adesso e’  in ginocchio. ..

Massimo Moletti

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close