Le Nostre RubricheNews

Il mio mondo #ecobio- Come farsi belli con la.. zucca, di Cristina Garavaglia

 

 

Chiunque di voi abbia dei bimbi in casa e desideri farli divertire intagliando una zucca per Halloween (la cui origine è tutt’altro che americana, ma celtica) si sarà ritrovato in casa tanta ma tanta polpa da utilizzare in qualche modo.

Ebbene forse vi sembrerà strano ma con la nostra bella polpa di zucca, oltre ai famosi ravioli che sono buonissimi, ci possiamo fare belle a un costo del tutto irrisorio.

Innanzitutto presentiamola questa zucca per chi non è abituato ad utilizzarla in cucina, il che è un male visto che si tratta di un ortaggio dalle notevoli proprietà nutrizionali e con un basso contenuto di calorie che lo rendono adatto a tutti.

Free picture (The oil from pumpkin seeds) from https://torange.biz/oil-pumpkin-seeds-46203

Ora esistono diverse varietà di zucche, appartenenti alla famiglia delle Cucurbitaeae, tutte originarie dell’America Centrale e giunte in Europa nel XVI secolo che si sono diffuse in Italia prevalentemente al nord come ingrediente principale di molte ricette.

Da un punto di vista cosmetico, la nostra zucca risulta essere ricca di antiossidanti, beta-carotene, vitamine A e C e sali minerali preziosi per la cura della pelle, in quanto in grado di stimolare la rigenerazione cellulare, combattere i famosi radicali liberi e agire da anti-age.

La zucca contiene inoltre enzimi dalle proprietà depurative in grado di riequilibrare e pulire in profondità la pelle e di stimolare la crescita dei capelli.

La polpa di zucca può essere utilizzata per la realizzazione di ricette cosmetiche fai da te, ma mi raccomando la zucca deve essere precedentemente cotta, separata dalla buccia e schiacciata con una forchetta (o frullata).

Ovviamente è possibile utilizzare anche un pochino della polpa cotta a vapore, lessata o al forno che avete preparato per le vostre ricettine, dopo averla raffreddata per bene.

Tenete presente che tutti gli impasti a base di zucca possono essere conservati in frigo in un contenitore chiuso per un massimo di due giorni.

Nelle ricette che lo prevedono, è possibile sostituire il miele con sciroppo d’acero o di malto, mentre yogurt e panna possono essere anche vegetali.

Una ricetta semplice semplice consiste nel realizzare una maschera idratante e lenitiva utilizzando due cucchiai di polpa e un cucchiaino di miele, ben amalgamati, che applicheremo sulla pelle pulita del viso per una decina di minuti prima di rimuovere il tutto con acqua tiepida.

In caso di pelle secca aggiungerei un cucchiaino di olio vegetale, anche d’oliva, od in alternativa di yogurt naturale o di panna liquida.

In caso di pelle tendente al grasso sarebbe invece meglio aggiungere al composto un cucchiaino di argilla bianca (che consiglio per pelli sensibili) o verde ventilata.

Se desiderate durante la posa della maschera potete spruzzare sul viso acqua termale o idrolato di rosa per accentuare l’azione lenitiva.

Per una coccola extra aggiungete alla polpa di zucca un cucchiaio di olio d’oliva, mescolate bene, entrate in doccia e applicate l’impacco sulla pelle umida, lasciando in posa per qualche minuto prima di sciacquarvi bene bene.

Il risultato sarà una pelle morbida, tonica e luminosa.

All’olio d’oliva è possibile sostituire l’olio di cocco, lavorando bene il composto in quanto l’olio di cocco con le basse temperature solidifica assomigliando piuttosto a un burro profumato.

Se invece amate i gommage vi consiglio queste due ricette.

Per uno scrub corpo utilizza la stessa quantità di polpa di zucca e di sale marino grosso (o zucchero di canna in caso di pelle sensibile), diciamo circa mezza tazza in totale, fino a ottenere un composto omogeneo.

Per spalmarvelo senza sporcare ovunque, vi suggerisco di entrare in doccia, inumidire la pelle, chiudere l’acqua, applicare la pappina e massaggiare delicatamente con movimenti circolari, insistendo sulle parti meno sensibili e più ruvide come gomiti e talloni.

Al termine dell’operazione di scrubbing è sufficiente rimuovere l’impasto con acqua tiepida senza usare il bagnoschiuma.

Per uno scrub viso delicato utilizzate due cucchiai di polpa di zucca con yogurt/farina d’avena e zucchero di canna (o miele in caso di pelle sensibile) da massaggiare delicatamente sulla pelle già struccata e detersa prima di sciacquare il tutto con acqua tiepida.

Per le labbra utilizzate una piccola quantità di polpa di zucca e miele da massaggiare molto delicatamente sulle labbra umide.

Per una bella coccola alle mani secche e screpolate utilizzate polpa di zucca, olio vegetale se possibile biologico (benissimo anche olio d’oliva) e miele da lasciare agire qualche minuto sulle mani prima di risciacquare con acqua tiepida.

Per la cura dei piedi frullate polpa di zucca, lecitina di soia e miele in modo da ottenere un composto non liquido da applicare per una decina di minuti sui nostri piedini prima di fare il pediluvio.

La lecitina di soia si trova in qualsiasi supermercato in forma di granuli, per utilizzarla è necessario scioglierla in acqua fino ad ottenere un composto gelloso dal colore giallo simile al tuorlo d’uovo.

Considerato che la lecitina non si scioglie facilmente in acqua, il mio consiglio spassionato è di lasciarla riposare una notte in una ciotolina coperta da acqua tiepida per poi sciogliere il tutto in un pentolino, volendo anche a bagnomaria.

La dose per realizzare la ricetta è quella di un cucchiaio di lecitina e acqua quanto basta per coprire i granuli.

È anche possibile sostituire la lecitina con un tuorlo di un uovo.

E veniamo alla cura dei capelli.

Per un impacco leggero, preparate un impasto cremoso con polpa di zucca, yogurt e miele da applicare dopo lo shampoo coprendo il tutto con una cuffietta o un asciugamano bagnato caldo (strizzato per bene) per almeno mezz’ora.

Dopo di che sciacquate per benino con sola acqua non trattandosi di un impacco oleoso e asciugate.

Ovviamente se lo ritenete necessario fate uno shampoo veloce con un prodotto delicato possibilmente bio, prima di asciugare i capelli con aria tiepida ovviamente.

Per un impacco nutriente da effettuare pre shampoo potete utilizzare polpa di zucca, miele e olio di argan (o olio di cocco) da applicare su capelli umidi e coprire con il famoso asciugamano bagnato caldo strizzato per almeno mezz’ora, prima di fare lo shampoo.

Volendo utilizzare i famosi semi di zucca che tanto ci fanno bene come spuntino pomeridiano, è possibile macinarli nel mixer in modo da ottenere una farina granulosa ideale per realizzare uno scrub corpo delicato, aggiungendo olio vegetale e miele.

Per chi invece non avesse voglia di pasticciare in cucina vi consiglio di comprare un buon olio biologico spremuto a freddo di semi di zucca, si trova anche nei negozi biologici a uso alimentare.

Si tratta di un olio molto interessante sia ad uso interno che ad uso cosmetico, ricco di acidi grassi insaturi e vitamina E, dalle proprietà lenitive, elasticizzanti e nutrienti ampiamente utilizzato in cosmetica per la produzione di creme, saponi e lozioni solari.

È un olio indicato per il trattamento di eczemi e psoriasi, scottature solari e arrossamenti, ma anche per contrastare la caduta dei capelli e come anti-age.

Per la scelta dell’olio si consiglia di privilegiare quello non raffinato dal tipico colore verde scuro ottimo per l’uso cosmetico.

Ma ovviamente essendo più facile da reperire l’olio raffinato, dal colore giallognolo, è possibile utilizzarlo tranquillamente.

Per la cura della pelle potete realizzare una maschera anti-age mescolando due cucchiaini di olio con due cucchiaini di argilla bianca (in caso di pelle sensibile) o verde ventilata, da applicare sulla pelle umida precedentemente detersa per una decina di minuti.

Per un’azione ancora più delicata è possibile sostituire all’argilla della semplice polvere di avena.

In caso di irritazioni della pelle post ceretta o esposizione al sole e arrossamenti vari applicate poco olio di zucca sulla pelle umida dopo la doccia fino a farlo penetrare alla perfezione.

Per la cura dei capelli potete realizzare un impacco facilissimo semplicemente aggiungendo in una ciotola (mai nella confezione mi raccomando) un cucchiaino di olio a due/tre cucchiai della vostra maschera preferita (dipende dalla lunghezza dei capelli ovviamente) e stendere il tutto su capelli umidi per una mezz’oretta prima di fare lo shampoo.

In sostituzione della maschera capelli è possibile utilizzare un vasetto di yogurt naturale.

Anche in questo caso vi consiglio di coprire il tutto con un asciugamano bagnato caldo per una mezz’ora prima di fare lo shampoo.

Vi sconsiglio di utilizzare l’olio puro per fare un impacco in quanto molto pesante e difficile da rimuovere. Ovviamente tutti gli intrugli che vi ho suggerito (scrub esclusi) possono essere utilizzati per gioco anche dai bambini di età superiore ai tre anni, salvo ovviamente allergie alla zucca, così si divertiranno anche loro a pasticciare e a farsi belli come la mamma.

Cristina Garavaglia

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi