Le Nostre RubricheNews

Il mio mondo #ecobio- Capelli secchi o crespi, che fare.. Di Cristina Garavaglia

 

Vi ho spesso parlato dei singoli impacchi che possono essere realizzati in casa per coccolare le nostre chiome ma non sono mai scesa nel dettaglio di chi fa che cosa… e forse è il caso di farlo.

Partiamo ovviamente dal presupposto che essendo i capelli materia morta la miglior cura è agire dall’interno privilegiando una sana alimentazione e un corretto stile di vita.

 

Purtroppo spesso questi accorgimenti non bastano vuoi per genetica, vuoi per lo stress che ci accompagna ogni santo giorno (e hai voglia a ridurlo come ti suggeriscono, ma va non c’ero arrivata!), vuoi per le terapie farmacologiche/mediche alle quali ci si deve sottoporre volenti o nolenti.

Ciò premesso è ovvio che non strapazzare ma coccolare i capelli dall’esterno male non faccia e quindi vale la pena provare.

Ma prima di iniziare a trafficare è necessario capire bene di cosa abbiano veramente bisogno i nostri capelli perché non tutti siamo uguali.

In linea generale possiamo dire che i capelli secchi necessitano di impacchi idratanti, quelli crespi di impacchi nutrienti. Altro discorso importante riguarda la cosiddetta porosità del capello.

Verificarla è semplice: basta mettere un capello lavato (senza balsamo e/o styling, potete prenderlo direttamente dalla spazzola/pettine che usate per pettinare i capelli bagnati e aspettare che si asciughi) e metterlo in un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente.

 

Trascorse un paio d’ore se il nostro capello è bello che affondato vuol dire che avete capelli porosi (=assorbono acqua e umidità facilmente e facilmente la disperdono), se invece se ne sta bellamente sopra il livello dell’acqua vuol dire che avete capelli poco porosi (=non assorbono ne acqua ne umidità ne la perdono).

 

Ne consegue che i capelli molto porosi tendono a diventare crespi facilmente e necessitano di impacchi nutrienti.

 

Al contrario i capelli poco porosi non assorbono l’acqua (che casino fare lo shampoo), si asciugano lentamente e sono generalmente secchi, ecco perché preferiscono impacchi idratanti. Per semplificare possiamo dire che i capelli crespi (=molto porosi) possono essere coccolati con del semplice olio vegetale applicato su capelli umidi prima dello shampoo per almeno un paio d’ore.

 

Al contrario i capelli secchi (=poco porosi) possono essere trattati con un gel, anche aloe che si trova ovunque, applicato per almeno una mezzora dopo lo shampoo (da risciacquare ovviamente), mentre odiano gli oli che li appesantiscono

Tra l’altro nel caso di capelli poco porosi proprio perché tendono a non assorbire acqua (e attivi) si consiglia di sfruttare il calore una volta in posa l’impacco, semplicemente applicando un asciugamano bagnato con acqua calda ovviamente strizzato bene bene.

 

Logicamente si parla di indicazioni generali perché solo provando potrete capire cosa serve ai vostri capelli. Non dimenticate però che tutti i tipi di capelli necessitano di essere idratati, ovviamente anche dall’interno quindi bevete bevete (ma non gli alcolici mi raccomando che non valgono).

 

E addirittura troppi impacchi ravvicinati con olio rischiano di seccare a lungo andare i capelli già secchi di natura (perché troppo sgrassanti) e soprattutto non servono a idratare il capello.

 

Mentre al contrario sono graditi dai capelli grassi semplicemente perché sebo regolarizzano e permettono di rendere il capello e la cute meno grassa.

 

Detto ciò, come scegliere un impacco idratante?

 

Semplice: basta utilizzare ingredienti che contengano acqua come i gel, il miele (o lo sciroppo d’agave), la frutta contenente molta acqua (frullata), che consentono di reintegrare acqua ed aiutano a sconfiggere la secchezza.

 

Un impacco idratante veloce veloce consiste nell’applicare post shampoo il gel aloe in quantità per almeno una mezz’ora per poi sciacquare.

 

Per chi si voglia dilettare in cucina vi consiglio il gel di semi di lino che è più strong rispetto al semplice aloe.

 

Il gel si prepara in 10 minuti utilizzando 2 cucchiai di semi di lino (al super reparto biologico) e una tazza di acqua (o altro liquido ad esempio una tisana a scelta), da far sobbollire a fuoco lento per almeno una decina di minuti (maggiore è il tempo di cottura e più sarà denso) fino ad ottenere un gel. Che dovrà essere filtrato una volta tiepido con un colino.

 

Questo gel può essere utilizzato sia come styling sia per impacchi idratanti e può essere congelato in cubetti da utilizzare al bisogno.

 

Ricordatevi però che gli impacchi idratanti si effettuano dopo lo shampoo perché l’acqua è sufficiente a rimuoverli.

 

E veniamo ai trattamenti nutrienti.

 

Anche qui è facile individuarli: oli e/o burri vegetali, avocado (frullato), banana (da frullare bene bene altrimenti è un macello), derivati del latte tipo yogurt, tuorlo dell’uovo (crudo).

 

Questi impacchi sono da eseguire prima del lavaggio su capelli umidi (per almeno un’oretta) perché necessitano dei tensioattivi contenuti nello shampoo per essere rimossi.

 

Attenzione al tuorlo d’uovo, ricordatevi sempre di sciacquare con acqua fredda/tiepida altrimenti vi troverete una bella frittata in testa.

 

Visti gli ingredienti utilizzati che trovate tranquillamente in dispensa, gli impacchi suggeriti possono essere fatti anche ai bambini dai 2/3 anni di età (neonati esclusi ci mancherebbe altro) e dai maschietti, giuro ne conosco che si lanciano a farsi impacchi una volta a settimana visto il risultato sui nostri capelli. Ovviamente sarebbe bene utilizzare per la detersione esclusivamente prodotti delicati, privi di tensioattivi aggressivi e di ingredienti di derivazione petrolifera, possibilmente eco-bio.

Ciò detto, il consiglio è di osservare i vostri capelli e di sperimentare le varie tipologie di ingredienti disponibili in natura per poi personalizzare i vostri impacchi.

Cristina Garavaglia

Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi