News

Il Libano ha un nuovo presidente: Michael Aoun- di Marco Crestani

Si chiama Michel Aoun, ha 81 anni, ed è il fondatore del Free Patriotic Movement, il principale partito cristiano maronita del paese, alleato degli Hezbollah.

Queste le sue prime parole, da Presidente della Repubblica, eletto dopo ben 4 votazioni: “Giuro su Dio onnipotente di rispettare la Costituzione e di garantire la stabilità del Libano. Voglio vivere appieno lo spirito della Costituzione, avendo come prerogativa la parità reale tra le diverse confessioni. Inoltre voglio far approvare, al più presto, una legge elettorale che garantisca: l’unità nazionale, la sicurezza; e il decentramento amministrativo”.

 

Michel Aoun arriva dall’area di Haret Hreik, a sud di Beirut, si diploma in Francia e nel 1955 inizia la sua carriera militare entrando in Accademia e poi nell’Esercito Nazionale libanese, ed è già stato presidente, ad interim, del Libano, nel 1988. In quel periodo, appoggiato militarmente da Saddam Hussein, combatte contro la Siria, sostenuta dagli USA in chiave anti-Saddam, appena penetrato in Kuwait. Sconfitto, finisce

epa05611130 (FILE) A file photo dated 11 October 2015 shows Lebanese founder of the Free Patriotic Movement, General Michel Aoun, greeting supporters during a demonstration on the street leading to the Presidential Palace, east of Beirut, Lebanon. Michel Aoun was on 31 October 2016 elected by members of the Parliament as new Lebanese President, ending a 29-month-long vacuum in the presidency. EPA/NABIL MOUNZER

esiliato in Francia. È qui, nel 2005, che fonda il suo partito. Tornato contestualmente in Libano, viene eletto in parlamento, anche grazie ai voti dei musulmani sciiti di Amal e Hezbollah.

Nel 2006, nella Chiesa di Mar Mikhail, nell’area di Chiyah, luogo simbolo della coesistenza cristiano-musulmana, Michel Aoun incontra il segretario del Partito di Dio, Hassan Nasrallah, ufficializzando l’alleanza con Hezbollah. Punti chiave: strategia difensiva contro il nemico israeliano e inizio di relazioni diplomatico colla Siria. Alle elezioni del 2008 il Free Patriotic Movement otterrà 3 ministeri, che nel 2011 saranno ben 10. E siamo ad oggi, con il tredicesimo presidente del Libano che è diventato tale grazie ai voti dell’opposizione: il partito ‘Futuro’, con il maggior numero di seggi in Parlamento, del rivale Saad Hariri, lo ha appoggiato in cambio del premierato per il figlio Rafiq Hariri.

Marco Crestani 

Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi