Il latino insegnato dagli studenti

    112

    MAGENTA – Si è concluso venerdi 12 gennaio con la cerimonia della consegna dei “diplomi” il progetto di alternanza scuola-lavoro Expeditum iter, che ha visto la collaborazione delle scuole secondarie di primo grado “F. Baracca” di Magenta e “Don Milani” di Robecco con il Liceo Classico “S. Quasimodo”.

    Gli alunni sono saliti in cattedra. Sei studenti del quarto anno del liceo magentino si sono impegnati a pianificare e realizzare un corso di Lingua Latina di dieci ore, svolto in orario curricolare da più di quaranta studenti di terza media incuriositi e persino stupiti nell’incontro con la passione di ragazzi così giovani e stregati dal fascino di una lingua antica, che agli occhi dei più sembra solo essere una materia difficile e, invece, agli occhi dei fortunati che la possono studiare, rappresenta una sfida culturale unica.

    Gli studenti in stage, dal canto loro, si sono dichiarati molto soddisfatti di aver avuto la possibilità di entrare in un contatto diretto e compiuto con la realtà professionale dell’insegnamento decidendo il programma, preparando gli esercizi, realizzando le spiegazioni, intuendo le difficoltà dei propri alunni, somministrando e correggendo verifiche. Hanno potuto sperimentare anche l’amarezza di vedere sguardi talvolta disattenti e di sentire improbabili giustificazioni per i compiti non svolti.

    Gli obiettivi dell’attività sono stati culturali, ma anche e soprattutto orientativi rispetto alla scelta della scuola superiore. Il 16 gennaio infatti si aprono le iscrizioni a scuola, a quel punto si avrà la prova della bontà di questa iniziativa.

    Articolo precedenteLe mafie nell’est Ticino, se ne discute ad Arluno
    Articolo successivoRozzano, esplosione stamani al kartodromo