Il gruppo CAP assume 8 persone tra Bareggio, Canegrate, Pero e Trucazzano

    167

     Anche altre posizioni tra le figure cercate dall’azienda idrica milanese

     

    MILANO – Gruppo CAP cerca personale: al via le selezioni per assumere 8 figure operative. Si tratta di due operai di manutenzione elettrica che lavoreranno nel settore Acquedotto e precisamente nella sede di Truccazzano, e di 6 operai di manutenzione ordinaria. 

    È possibile candidarsi entro il 14 ottobre 2018, seguendo le indicazioni presenti sul sito gruppocap.italla sezione Lavorare nel Gruppo – Entra nella squadra – Chi stiamo cercando.In questa pagina è possibile candidarsi anche per le altre posizioni aperte di Gruppo CAP, azienda solida, dinamica e in crescita, che sta cercando anche alcune figure da inserire negli uffici tecnici e amministrativi.

    Gruppo CAP è l’azienda a capitale interamente pubblico che gestisce il servizio idrico integrato sul territorio della Città Metropolitana di Milano e in diversi altri comuni delle province di Monza e Brianza, Pavia, Varese e Como, secondo il modello in houseproviding, garantendo il controllo pubblico degli enti soci nel rispetto dei principi di trasparenza, responsabilità e partecipazione. Per dimensione e con un patrimonio di quasi 800milioni di euro, e con un capitale investito che supera il miliardo, Gruppo CAP si pone tra le più importanti monoutility nel panorama nazionale, garantendo il servizio idrico integrato a oltre 2 milioni e mezzo di abitanti.

     

    Nell’azienda idrica milanese oggi lavorano 813 persone. Gruppo CAP ritiene che la diversità culturale, sessuale, legata all’età o alla carriera, alimenti i valori aziendali. Per questo nella gestione e nella selezione del personale si impegna ad abbattere ogni barriera e pregiudizio, offrendo un ambiente di lavoro accessibile, accogliente e inclusivo nel rispetto degli obblighi di legge.

    Oggi Gruppo CAP eroga ogni anno in media 220 milioni di metri cubi di acqua, attraverso 6.500 chilometri circa di rete idrica e quasi 800 pozzi. La rete fognaria si estende per oltre 6.800 chilometri, con 61 impianti di depurazione. Il Gruppo gestisce anche quasi 300 impianti di potabilizzazione e oltre 150 Case dell’Acqua per un controllo completo del ciclo idrico.

     

    Articolo precedenteMagenta, stasera al Nuovo filmforum con ‘L’ora più buia’
    Articolo successivoLegnano, rubano i ‘ferri del mestiere’ ad una infermiera…