Il gran Carnevale Ambrosiano degli oratori magentini

    78

    MAGENTA – Gran festa sabato pomeriggio anche a Magenta per il tradizionale carnevale ambrosiano. Come accade ormai da diversi anni a questa parte gli Oratori cittadini riuniti nella Comunità Pastorale hanno lavorato assieme nella preparazione dei carri allegorici. Quest’anno il tema, come indicato dalla diocesi di Milano, era quello degli insetti. Il messaggio voleva essere quello dell’operosità e del fare, appunto, assieme. Malgrado il freddo, che non è mancato, la piazza Liberazione si è riempita di bambini con le loro famiglie fin dal primissimo pomeriggio. La sfilata è partita dai tre oratori cittadini (San Martino, Sacra Famiglia, San Girolamo Emiliani)   – a cui si sono aggiunti Pontenuovo e Pontevecchio che sono partiti direttamente da piazza Mercato – con i carri che sono arrivati in piazza. Da qui il percorso che ha portato al sagrato della Basilica dove intorno alle 16 era pronta l’animazione per grandi e piccini.  Musica, giochi, balli e tanto divertimento.  La ‘superfesta‘ con don Emiliano Redaelli, nei panni del mattatore, è stata davvero piacevole. Alla fine, a corredo chiacchiere, frittelle e tante altre cose buone. Qui sotto, proponiamo il video che la Comunità Pastorale ha pubblicato in diretta sulla propria pagina FB e che dà la cifra di quanto il Carnevale sia stato partecipato. 

    https://www.facebook.com/243278119189262/videos/822237291293339/?q=don%20emiliano%20redaelli

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Non è mancato qualche attimo di paura  per un bimbo di soli 2 anni che non trovava i suoi genitori, ma fortunatamente, grazie alla presenza degli uomini dell’Arma dei Carabinieri tutto si è risolto velocemente e senza problemi particolari.  Ogni volta che arriva il Carnevale – nota da registrare anche questa volta – non sono mancati gli atti per così dire ‘maleducati’. Su questo non ci ripeteremo mai troppo, tuttavia, nel complesso è stato un bel Carnevale, soprattutto grazie a chi si è prodigato giorno dopo giorno per la sua buona riuscita.

    F.V.

    .

     

     

     

    Articolo precedenteRiso e ossobuco ‘sold out’ da Hammy a Magenta: si ripete giovedì 22
    Articolo successivoSanti, balordi e poveri cristi: il teatro dei Navigli mercoledì a Boffalora