Il giro d’Italia di Handbike partirà da Magenta

    104

    MAGENTA –  Molto più di una competizione sportiva. L’ottava edizione del Giro d’Italia di Hanbike prenderà il via da Magenta. Ieri in sala consiliare, la conferenza stampa di lancio di una giornata che sarà prima di tutto di festa. Accanto al sindaco Marco Invernizzi e all’assessore Marzia Bastianello, Walter Ferrari,  presidente del Giro d’Italia di Hand bike e  il direttore Andrea Leoni.
    “Questo è un evento che tocca il sociale con un sano protagonismo degli svantaggiati. Questa gente  non è  solo da aiutare. Sono risorse straordinarie. Viviamo in una cultura del ‘superomismo’, è prospettiva del tutto inaccettabile, bisogna andare oltre”. Queste le parole del Sindaco. “Stiamo facendo di tutto per portare questa manifestazione ad altissimi livelli. Abbiamo voluto abbinare 2 premi. Un concorso per persone che non riescono ad emergere, inoltre, dico grazie a tutte le realtà economiche che vogliono premiare e sostenere il gentil sesso. Infine, c’è da ricordare il premio a Maria Letizia Ferrario riservato alle 4 tappe lombarde. Quello che facciamo, lo facciamo con il cuore”. Queste le parole del presidente del giro.
    Andrea Leoni è entrato nei dettagli più di natura tecnica:  “E’ prevista la partenza da Magenta alle 8.30 in  piazza Mercato per la verifica delle licenze. In gara ci saranno dieci categorie, con gli atleti suddivisi secondo le proprie forze che si affronteranno su di un percorso di circa 4 km e mezzo. Infine, alle 14, è previsto il ritrovo alla tensostruttura, per le premiazioni”.
    “Da  novembre c’è grande entusiasmo – ha esordito la Bastianello – ossia, da quando abbiamo colto questa sfida. A giugno scorso ci siamo candidati. Lo sport e’ dedizione ma anche una forma di riscatto. Ci vediamo, dunque,  il 26 marzo a Magenta”. Sempre la Bastianello, si è soffermata sui particolari dell’evento: “Inizieremo sabato con un villaggio commerciale in piazza Liberazione. A questo proposito, diciamo grazie a tutti gli sponsor:  Gencantieri, farmacia Cattaneo, Mac Donald Magenta, Cicli Battistella. Quindi, l’indomani, alle 10, appuntamento  in piazza coi Bersaglieri, a mezzogiorno pasta party  alla tensostruttura con la “Ooo Band”  un band davvero speciale composta da ragazzi diversamente abili”.

    Per quanto riguarda gli iscritti, si attendono un’ottantina di partecipanti, anche se, vista la particolare situazione degli atleti, non è dato sapere fino alla fine chi ci sarà allo start. Da ultimo, il sindaco ha voluto rimarcare ancora l’importanza del ‘gioco di squadra’:  “Avremo 50 volontari in campo, una città mobilitata. Senza il mondo associativo tutto ciò non sarebbe possibile”. In chiosa, una sottolineatura sulle maglie disegnate da Agata Mottola, una stilista che, a sua volta, ha conosciuto la disabilità.  Sul palco salirà la maglia rosa, la maglia bianca all’atleta più giovane e la nera per l’ultimo arrivato. “Anche questa assai ambita, perchè ti consente comunque di salire sul palco… e per questi ragazzi significa davvero molto”.

    F.V.

    .

    Articolo precedenteRitorna giovedì- nei nostri ospedali- la giornata mondiale del rene
    Articolo successivoLe centurie di Nostradamus: un invito al sindaco di Boffalora