Il fiume Olona malato: appello a Provincia e ATO per fare sintesi

    46

    Un appello a Provincia di Varese e Autorità d’Ambito Territoriale Ottimale (ATO) per fare chiarezza definitiva sullo stato di salute del fiume Olona e sugli interventi realizzati e da realizzare. Questo quanto chiede Luca Marsico (FI), Presidente della Commissione consiliare Ambiente che  a Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale, ha sentito in audizione i dirigenti della Società per la tutela ambientale del fiume (nella foto allegata, insieme al Presidente Marsico).
    “E’ quanto mai urgente – ha dichiarato Marsico – che Provincia e ATO, organi competenti in materia, facciano sintesi rispetto ai dati discordanti fino ad oggi forniti nelle numerose audizioni in Commissione dai diversi soggetti che operano lungo l’asta del fiume Olona. Occorre mettere a sistema gli interventi, fermando un inammissibile rimbalzo di responsabilità: la situazione è ormai inaccettabile. L’impegno della Commissione da me presieduta non mai è venuto meno, anzi l’attenzione rispetto a problematiche ambientali è costante: ora occorre trovare un punto di svolta concreto, anche attraverso la mia disponibilità, se necessario, a fare da anello di congiunzione per un tavolo di coordinamento tra enti”.
    Durante l’audizione, i dirigenti della Società hanno illustrato alcuni dati della sua attività che comprende la gestione di circa 60 km di collettori e di 6 impianti di depurazione.olonamanifestazione-vs-inquinamento-olona_original

    Articolo precedentePiano di Governo del Territorio, Cdx: “Bugie, mancati progetti e ritorno alle nostre idee”
    Articolo successivoVilloresi: l’Asciutta del canale prosegue fino ai primi di marzo