Il filo della vita è ‘un raggio di sole’

404

 

 

 

FURATO. Ho appena finito di leggere, tutto d’un fiato, il libro di Linda Corno ‘Un raggio si sole – vita di una mamma straordinariamente semplice’, che sarà presentato domenica 11 dicembre, ore 18, al ristorante ‘Piatto d’oro’ (Via Alfieri, 2 – Furato) e ripresentato domenica 18 dicembre a Villa Verganti Veronesi (Via Lombardia, 33 – Inveruno).

Leggendo le pagine di una vita ‘straordinariamente semplice’ di una donna delle nostre contrade, le emozioni hanno preso il sopravvento in quanto mi sono ritrovato nel tunnel che vissi cinquant’anni fa quando morì mia madre. Impossibile cancellarlo dalla memoria: è ancora lì nell’archivio mentale e ogni tanto il file lo apro…

Ernesta si innamora e diventa mamma con il marchio della ‘colpa’ denunciato dal prete in chiesa con l’indice accusatore, castigandola a sedere sulle ultime panche; il ‘brefio’ milanese e la perdita di Ivano; il successivo matrimonio con un vedovo morto prematuramente…Squarci dolorosi di vita vissuta in piedi in ‘una miseria fiera’; con la fede in Dio che, nella civiltà contadina, ha sempre aiutato a sopportare la fatica del vivere e a far dire che ‘Dio affida le battaglie più dure ai soldati migliori’.  Eppoi ‘i doveri sacri verso la famiglia’, quell’isola felice nella quale ha sempre trovato conforto e benevolenza. Fino alla fine assistita amorevolmente da chi ha ricevuto da lei il filo della vita.

Articolo precedenteI Mondiali di Lapo sul sofà con il Duca di Saronno
Articolo successivoGiornata disabilità, Università Cattolica “Sono 13 milioni in Italia”