Il cuore grande della Fondazione degli Ospedali per la Dialisi del ‘Fornaroli’

    76

    MAGENTA – Una importante donazione della Fondazione degli Ospedali di Abbiagrasso, Cuggiono, Legnano e Magenta. Questo il tema della conferenza svoltasi questa mattina all’ospedale ‘Fornaroli’ di Magenta presso il reparto di Dialisi al nono piano del nosocomio cittadino.  Qui sono intervenuti, rispettivamente,  Massimo Lombardo, Direttore Generale ASST Ovest Milanese,  Stefano Schieppati, Direttore Medico Presidio Magenta-Abbiategrasso, Angelo Gazzaniga, Vicepresidente Fondazione degli Ospedali,  Luciana Parola, Direttore Pediatria di Magenta e Dipartimento Materno Infantile ASST Ovest Milanese e  Carlo Guastoni, Direttore Unità Operative Nefrologia e Dialisi ASST Ovest Milanese.

    “Un tempo – ha spiegato il dottor  Guastoni – la dialisi durava anche 12 ore, oggi il tempo per la gestione dell’intervento è sceso a 3 ore e mezza/quattro per due volte la settimana.  Si tratta in ogni caso di parecchio tempo da far  trascorrere. Per molti anziani, specie se soli, questo diventa un luogo di socializzazione, quasi famigliare. Il fatto perciò  di poter contare su un ambiente più confortevole diventa essenziale.  Da qui la donazione dei televisori al plasma a firma della Fondazione”. Il Direttore Generale Lombardo ha poi precisato come oggi la dialisi venga praticata per lo più su pazienti in media over 70 enni. “Stiamo parlando di patologie croniche. Pertanto questo luogo, gioco forza, per i pazienti diventa una posto familiare”.

    “Con l’ultima delibera di Regione Lombardia – ha ricordato  Lombardo – altri 3 milioni e mezzo di euro vengono destinati all’ammodernamento e al potenziamento delle infrastrutture dei nostri ospedali.  Nei prossimi giorni sarà cura della nostra Direzione inoltrare a Palazzo Lombardia un progetto definitivo da approvare rispetto agli interventi da porre in essere nello specifico”.

    Il Vice della Fondazione Angelo Gazzaniga ha infine illustrato la genesi di questa bella operazione nel segno della solidarietà: “Abbiamo coinvolto alcuni imprenditori della zona che hanno contribuito in proprio rispetto all’acquisto di questi monitori. Di questi 37 sono stati destinati all’ospedale di Cuggiono, 9 a Magenta, di cui uno alla Pediatria”. Dunque, un altro passo nel segno di una miglior qualità della vita dentro ai nostri ospedali.

    F.V.

     

     

    Articolo precedenteI Sindaci del ‘Patto dell’Alto Milanese’ al fianco di Pignatiello
    Articolo successivoConcerto sinfonico dell’Orchestra Città di Magenta