CronacaNews

Il Comune di Cesano Boscone a supporto di atleti e associazioni sportive

Riduzione del canone di palestre e contributi per le società sportive: l’Ente a supporto delle ADS con un fondo straordinario di 52mila euro, a patto che venga restituita quota parte dell’iscrizione agli atleti. E per i più piccoli, si apre il concorso a Premi “Io faccio sport a casa”

CESANO BOSCONE –  Contributi per aiutare le società sportive giovanili e riduzione del
canone di affitto: sono queste alcune delle misure adottate dall’amministrazione comunale per dare ossigeno al mondo dello sport, le cui attività sono state interamente bloccate ormai da febbraio a causa dell’emergenza sanitaria.

 

L’interruzione ha infatti comportato il non utilizzo delle strutture in convenzione con l’Ente da parte della ASD, oltre all’impossibilità di poter praticare la disciplina scelta per gli atleti tesserati: per queste ragioni l’amministrazione ha deliberato, nei giorni scorsi, non solo di erogare un contributo di circa 20mila euro da ripartire tra le associazioni che svolgono attività sportiva a favore di atleti minori residenti a Cesano Boscone, ma anche la riduzione del 30% dei canoni per gli affitti di palestre e impianti relativamente alla stagione 2019-2020, la cui scadenza è stata posticipata a giugno.
Gli unici requisiti previsti per poter accedere ai benefici sono: l’assenza di situazioni debitorie pregresse nei confronti del Comune da parte dell’Ads e la restituzione di almeno il 30% della quota d’iscrizione per la stagione sportiva 2019-2020 agli atleti.
In aggiunta, l’amministrazione ha previsto anche un contributo per eventuali costi di mantenimento degli impianti durante il periodo emergenziale (dal 23 febbraio a giugno, ovvero fine stagione 2019-2020), sino a un massimo di 15mila euro totali.
“In Giunta abbiamo deciso – ha precisato il vicesindaco Salvatore Gattuso – di istituire un fondo
straordinario di circa 52mila euro (considerando anche il minor introito dei canoni per 17.000 euro) a sostegno delle associazioni sportive cesanesi. È nostro desiderio dare una mano alle ASD del nostro territorio in difficoltà per l’epidemia in corso e andare incontro anche alle famiglie cesanesi con la restituzione di almeno il 30% dell’importo di iscrizione annuale. Requisito fondamentale per poter
accedere al fondo, infatti, è proprio la restituzione della quota relativa ai mesi di attività non usufruita
presso le strutture sportive. È anche necessario considerare che questo lungo periodo di fermo si sta
ripercuotendo in maniera drammatica su molte strutture del nostro territorio che rischiano di non avere più le risorse per riaprire. Dobbiamo fare in modo – conclude il vicesindaco – che, superata l’emergenza, si riprenda il prima possibile anche dallo sport, che rappresenta il farmaco più naturale e efficace per il nostro benessere psicofisico”.
Proprio per sottolineare l’importanza dell’attività sportiva nella quotidianità delle persone, il Comune ha indetto, per i più piccoli, un concorso a premi “Io faccio sport a casa”. Sino al 25 maggio i bambini dai 6- 10 anni potranno partecipare,raccontando quali attività hanno praticato a casa nel periodo di quarantena, attraverso l’invio di poesie, disegni, video, canzoni, brevi scritti o foto. Sono previsti premi e buoni spesa da 50 a 200 euro per acquisti sportivi. Maggiori informazioni si possono trovare collegandosi al sito istituzionale www.comune.cesano-boscone.mi.it.

 

FOTO D’ARCHIVIO

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi