Il Comitato: ‘Piste ciclabili ovunque, tranne che tra Magenta e Corbetta…’

    96

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

    L’annuncio della pista ciclabile di Robecco e di Abbiategrasso mostra che è importante investire subito nella mobilità sostenibile. Peccato che a Magenta si arrivi tardi… La posizione del Comitato Pista Ciclabile Magenta-Corbetta

    MAGENTA – A Robecco sul Naviglio nascerà una pista ciclabile da 100mila euro, Abbiategrasso disporrà di un finanziamento di 400mila euro per realizzare un itinerario ciclabile di collegamento con Cassinetta di Lugagnano. Sono le due notizie di stretta attualità e a cui plaude il Comitato Pista Ciclabile Magenta Corbetta.
    Ma la domanda è: perché a Magenta-Corbetta no?
    Il Comitato sottolinea da mesi che la mobilità sostenibile è una priorità per questa fase incerta della nostra società. A causa del distanziamento per il Covid-19 necessario fra le persone, la bicicletta è certamente il mezzo di trasporto più sicuro e che sta assumendo rilevanza maggiore. Per questo motivo le piste ciclabili stanno ricevendo numerosi incentivi in tutta Europa.

    La posizione del Comitato pista ciclabile Magenta-Corbetta

    «Apprendiamo con piacere che anche nella nostra zona i comuni abbiano ricevuto finanziamenti importanti: Abbiategrasso per la pista verso Cassinetta e Robecco per quella verso Magenta; la stessa Magenta ha ristrutturato le ciclabili verso le frazioni Ponte Vecchio e Ponte Nuovo», afferma il presidente del Comitato, Francesco Cerati a nome del gruppo.
    «Restiamo però sconcertati del fatto che il collegamento fra Magenta e Corbetta non sia ancora fra i progetti finanziati.

    Ricordiamo che questo tratto:
    1) È il collegamento più frequentato, unendo una citta di 18.000 abitanti con un’altra di 25.000, centro di servizi del territorio: licei, ospedale, piscina, negozi… Abbiamo monitorato un flusso orario fino a 900 auto e 100 biciclette. Sono numeri su cui riflettere.
    2) È un tratto estremamente stretto e pericoloso, poco illuminato, senza corsia di emergenza e con alberi sporgenti.
    3) Il progetto da noi presentato è semplice ed economico da realizzare, essendo molto breve e in territorio agricolo.

    L’obiettivo della pista ciclabile al 2021 «sia reale»

    Il comitato pista ciclabile Magenta Corbetta ribadisce con accresciuta determinazione quanto commentato a seguito del recente incontro con il Sindaco di Magenta Calati, gli assessori Gelli e Cattaneo, il consigliere Peri e la nuova dirigente Solarna:
    • Ci aspettiamo che l’amministrazione di Magenta realizzi il progetto come promesso nel 2021 e come confermato nell’incontro.
    • Attendiamo che vengono completati velocemente tutti i passaggi tecnici, rendendo disponibile il progetto esecutivo entro il 30 settembre 2020.
    • Attendiamo che vengano reperiti i finanziamenti, se necessario collaborando con l’amministrazione di Corbetta e con il supporto di Regione e Città Metropolitana, ma senza allungare i tempi.

    Articolo precedenteMagenta: scontro auto scooter lungo corso Italia, disagi alla circolazione e nessun ferito
    Articolo successivoAlbairate al lavoro per la ripresa scolastica