Il Centro Sla dell’ospedale di Novara riconosciuto come eccellenza europea

97

 

NOVARA  – Il Centro Esperto Sla dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Novara, diretto dalla dott.ssa Letizia Mazzini, e’ stato riconosciuto dal board degli stati membri componente della Rete Europea per le Malattie Rare Neuromuscolari (ERN Euro-NMD), come punto di riferimento scientifico ai massimi livelli europei.

 

La rete di riferimento europea per le malattie rare nasce nel 2011 con l’obiettivo di riunire in una rete virtuale i centri clinici e di ricerca di eccellenza e altamente specializzati, per la condivisione delle conoscenze, e il coordinamento delle cure sanitarie e lo sviluppo della Ricerca nelle malattie rare tra gli stati membri dell’Unione Europea, soprattutto per quanto riguarda patologie complesse e malattie rare , nonche’ per lo sviluppo di progetti di ricerca comuni. Il processo di verifica dei criteri di ammissione e’ durato due anni nel corso dei quali sono state riconosciute al Centro novarese e all’Aou tutte le competenze cliniche, scientifiche e organizzative che qualificano i membri della Rete Europea: l’Azienda ospedaliero-universitaria di Novara si trova quindi al centro di una rete internazionale di strutture sanitarie che garantiscono ai pazienti la miglior diagnosi e cura. Al centro novarese ogni anno vengono visitati piu’ di 200 nuovi pazienti, provenienti da tutte le Regioni italiane e da alcuni paesi europei limitrofi per nuova diagnosi o per conferma diagnostica. E spesso si ricorre alla telemedicina.

Articolo precedenteIn Piemonte restano 570 passaggi a livello: verso l’eliminazione di quelli tra Novara e Biella
Articolo successivoFabrizio Cecchetti: ‘Bene l’ammissione dei referendum sulla giustizia’