CronacaNews

Il caos parcheggi-stazione a Santo Stefano: parla il sindaco di Corbetta

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota del sindaco di Corbetta, Antonio Balzarotti

Dopo tanta confusione vediamo di chiarire cosa è successo a proposito del parcheggio vicino alla
stazione sul territorio non di Corbetta ma di S. Stefano Ticino.
Tutto cominciò alcuni mesi fa quando il Sindaco di S. Stefano Ticino chiese alle Ferrovie dello
Stato di togliere Corbetta dalla denominazione della stazione.
Ovviamente ci fu da parte nostra una ferma opposizione che trovò accoglimento presso le FF.SS..
Contemporaneamente il Sindaco lamentando gli alti costi di manutenzione dei locali, del
sottopasso e del posteggio comunicò la Sua decisione di istituire il parcheggio a pagamento. Ben
sapendo che un notevole numero di cittadini Corbettesi usano il parcheggio e non volendo che,
oltre ai ritardi, i treni sporchi e quant’altro, subissero anche questo “danno” abbiamo chiesto un
incontro con l’Amministrazione per cercare di evitare questa soluzione; l’incontro avvenne, dopo
pochi giorni, alla presenza per Corbetta dell’Assessore Fragnito. Pur non condividendo la scelta,
l’Assessore si disse disposto a partecipare alla spesa purché i nostri cittadini fossero esentati dal
pagamento e pregando naturalmente la controparte di fornire le cifre in questione.
Dopo qualche mese, senza avere risposta alcuna, apprendemmo dai giornali locali che il Sindaco
di Santo Stefano, forse male informato, affermava che noi non avevamo fatto seguito alle
promesse mentre la verità era che eravamo in attesa di loro comunicazioni.
Immediatamente presi contatto e fissammo un appuntamento presso il Comune di Santo Stefano
con il Sindaco, i due assessori, la segretaria e il funzionario dell’area tecnica che fornì i dettagli
delle spese di manutenzione.
Raggiungemmo in pochi minuti un accordo che comportava un versamento da parte del Comune
di Corbetta a quello di Santo Stefano Ticino di una cifra in cambio della quale ci sarebbero stati
forniti dei “pass” per i residenti di Corbetta che quindi sarebbero stati esentati dal pagamento.
Si stilò una convenzione condivisa ma purtroppo subentrarono degli intoppi legali che non ci
hanno consentito di portarla in Consiglio Comunale.
Ferma la nostra volontà di perseguire lo scopo di non far pagare il parcheggio ai corbettesi ci
stiamo battendo come leoni per cercare una via d’uscita che non è certa e comunque ha bisogno di
tempi lunghi.

Per questo abbiamo chiesto al Sindaco di Santo Stefano Ticino di posticipare l’entrata in vigore
del parcheggio a pagamento ricevendo un garbato rifiuto.
Riassumendo:
1) Il parcheggio è sul territorio del Comune di S. Stefano Ticino e quindi la decisione di
renderlo a pagamento non è del Comune di Corbetta;
2) Abbiamo fatto tutto il possibile e faremo ancora di tutto per cercare una soluzione per
evitare ai Corbettesi di pagare;
3) Stiamo ancora cercando testardamente una via d’uscita sperando di poterla trovare ma,
qualora non ci riuscissimo, rimarrà a pagamento. Ce ne dispiace assai ma avremo
comunque la consapevolezza di aver fatto tutto il possibile per evitarlo.

Il Sindaco di Corbetta
Antonio Balzarotti

 

Fabrizio Provera

Prova Note

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi