Il cadavere ritrovato nel canale Enel di Villadossola e’ di un novarese scomparso, la conferma dal DNA

Solo le ricerche del Ris di Parma e l'approfondito esame del Dna ha dato la conferma certa: il corpo recuperato nel canale Enel di Villadossola nello scorso mese di luglio e' certamente quello di Walter Fallarini.

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

L’uomo di 53 anni, residente a Momo nel novarese, era scomparso alla fine di maggio. Della sua vicenda si era ripetutamente occupata anche la trasmissione Rai “Chi l’ha visto”.

Fallarini era stato vittima il 28 maggio di un incidente stradale in Valle Anzasca, e i medici lo avevano ricoverato in osservazione nell’ospedale di Domodossola. Nel pomeriggio dello stesso giorno era stato dimesso e da quel momento se ne erano perse le tracce. Due mesi dopo, il 27 luglio, un corpo in avanzato stato di decomposizione era stato ripescato nel canale di Villadossola.

Il corpo era stato riconosciuto come quello di Fallarini dalla sorella, ma il magistrato ha disposto ulteriori approfondimenti che sono stati svolti dal Reparto Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri. Ed ora la certezza: il cadavere del canale e’ Walter Fallarini.

C’e’ quindi il nulla osta anche per i funerali che saranno celebrati lunedi’ 4 dicembre.

(foto d’archivio)

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner