Il 14 agosto 2014 moriva il senatore Franco Servello

    124

     

     

    MAGENTA ABBIATEGRASSO – Sono già trascorsi 4 anni dalla morte del senatore Franco Servello, politico di lunghissimo corso, sempre in Parlamento dal 1958 al 2006 (tranne una piccolissima parentesi di 2 anni); le ultime due legislature fu eletto nell’allora collegio senatoriale 9, che comprendeva Magenta, Abbiategrasso e Castano Primo.

    Tra i protagonisti più importanti del Msi e della destra italiana nel Dopoguerra, quella di Servello fu una carriera lunghissima e onusta di gloria. Svolse il suo compito di senatore del territorio con grande zelo, ricoprendo un ruolo determinante nell’ingresso del Parco Ticino nel novero delle riserve Unesco, e impegnandosi per molte altre battaglie sul territorio.

    Ne riepiloghiamo qui la lunga carriera. Quella di un autentico gigante della politica.

    Nato il 3 ottobre 1921 a Cambridge Mass. (USA), risiede a Milano. 

    Nel corso della sua carriera ha ricoperto i ruoli di insegnante, giornalista professionista, Consigliere comunale di Milano dal 1951 al 1963 e Consigliere comunale di Vigevano dal 1964. 

    E’ stato Direttore de “Il Meridiano d’Italia” dal 1947, editore de “La Fronda”, del “Meridiano illustrato” e dell’Agenzia sportiva. 

    Il 25 maggio 1958 è stato eletto Deputato nella Circoscrizione Milano-Pavia e successivamente confermato in tutte le elezioni fino al 1994. 

    Ha fatto parte delle Commissioni: Industria, Commercio, Artigianato, Finanze e Tesoro, Cultura e della Commissione di Vigilanza Rai ed è stato Presidente del Gruppo parlamentare del Msi-Dn della Camera dei Deputati. 

    Componente del Comitato centrale, della Direzione nazionale e dell’Esecutivo e Segreteria politica del Msi, ha svolto le funzioni di Segretario nazionale amministrativo, di Vice Segretario Vicario e di Presidente del Comitato Centrale. 

    E’ autore dei volumi: “Discorsi parlamentari” (1963), “23a ora” (1972), “Il complotto” (1976) “Quaranta e li dimostra” (1986), “Caro Fini” (1995), “Italia, Addio?” (1999). 

    Componente l’Esecutivo di Alleanza Nazionale dal Congresso di Fiuggi, su delega del Presidente Fini, cura il “Secolo d’Italia” dal punto di vista editoriale e amministrativo. 

    Il 21 aprile 1996 è stato eletto Senatore nel Collegio 9, Abbiategrasso-Magenta. 

    Durante la XIII legislatura è stato Capo gruppo di AN alla Bicamerale. 

    Dal 1996 al 2001 è stato membro della Commissione Parlamentare di Vigilanza Rai e Vice Presidente della Commissione Affari Esteri del Senato. 

    Il 13 maggio 2002, rieletto nel suo Collegio (Abbiategrasso-Magenta), è subito stato nominato Senatore Questore “Anziano” al Senato della Repubblica.

    Scrittore giornalista, tra le sue pubblicazioni ricordiamo “Caro Fini”, “Abbiamo un grande futuro” e “Revisionismo – la caduta dei tabù.Da destra una risposta a Ciampi”. 

    Il 28.2.2006 Franco Servello conclude il suo mandato al Senato e comunica che non si ripresenterà candidato alle elezioni del 9 aprile 2006. Gianfranco Fini, presidente di An, lo ringrazia e lo propone a presidente dell’Assemblea nazionale del partito.

    Il Presidente del Senato Pera lo ringrazia a sua volta per il lavoro svolto indirizzandogli una lettera in cui ricorda il suo impegno continuo «per migliorare in modo significativo quanto abbiamo ereditato dalle passate legislature».

    In un suo comunicato, il presidente Fini esprime «vivissimo ringraziamento al senatore Franco Servello per l’esempio fornito nella sua lunga stagione di impegno parlamentare e per avere pubblicamente annunciato di voler continuare, anche fuori dal Parlamento, la sua attività nel nome dei valori della Destra politica»

    Il 3.5.2006 è nominato Grand’Ufficiale della Repubblica

    Il 19.5.2006 il sindaco Milano Gabriele Albertini conferisce l’Ambrogino d’Oro al senatore Servello.

    Muore il 14 agosto del 2014.

    Articolo precedenteRissa Sedriano, De Corato: ‘Clandestini e migranti che delinquono vanno espulsi’
    Articolo successivoSimone Barlaam, da Cassinetta all’oro nella 4×100 di nuoto paralimpico a Dublino