I personaggi del Duca: conosciamo Nicolò de Carlo….in arte Lunanico (VIDEO)

    4

    LUGANO CH –  Buon giorno Lunanico come mai questo nome ??

    Il nome Lunanico nasce semplicemente come mix tra me e la mia personalità ovvero essere lunatico (lunatico + nico)

    Siamo diventati una società di lunatici? ??

    Molti giovani al giorno d’oggi sono lunatici anche a causa dell’avvento dei social e dell’essere giudicati appena si compie un’azione.

     

    La sua canzone è  dedicata a qualcuno in particolare ???

    “Non buttarti via” è uno sfogo contro me stesso dove mi rimprovero del tempo che ho sprecato durante la mia adolescenza.

    Nelle due strofe ci sono tutte le frasi con cui mia madre mi “sgrida” ogni volta che procrastino durante la giornata, frasi che alla lunga possono risultare noiose ma sempreverdi e mai banali.

    Nel suo singolo non buttarti via sembra una scossa per i giovani d oggi ???

    Il brano è stato creato inizialmente come remainder a me stesso ma si è poi trasformata anche come messaggio agli ascoltatori di non sprecare il proprio tempo a disposizione.

    Quanto c è  di personale nella canzone? 

    La canzone è molto personale ma al tempo stesso può essere interpretata da chiunque, ognuno può vederci un significato differente.

    La sua canzone parla di provarci e non avere paura …quanta paura c’è  nel mondo di oggi??

    C’è molta insicurezza e paura al giorno d’oggi, non si osa quasi più perché si ha paura del giudizio altrui e questo è un peccato.

    Come mai un testo così impegnativo con contenuti  elevati  e buoni proposito in un era di canzoni senza anima ??

    Noto che al giorno d’oggi c’è un sacco di novità a livello di sound con sonorità provenienti da altre culture, ma sempre meno contenuti a livello di testo, per questo adoro utilizzare parole ricercate nei miei testi per distinguermi dalle classiche canzoni attuali.

    Grazie …il futuro le riserverà ottime cose ma in pentola cosa bolle ???

    “Non buttarti via” è il secondo di sei brani che comporranno un’EP futuro, non so ancora dirvi una data precisa ma sicuramente qualcosa bolle in pentola.

     

    Massimo Moletti

     

    IL DUCA DI SARONNO

     

    Articolo precedenteIl grido di dolore della Federazione Italiana Pubblici Servizi: “Il 40% dei locali non ha aree esterne”
    Articolo successivoElezioni: Sergio Garavaglia va in trasferta e punta al 2 fisso sulla ruota di Nerviano