“I Parchi del XXI secolo”: lunedì, convegno in Regione Lombardia

    94

    MAGENTA – Il Parco del Ticino  parteciperà al convegno “I Parchi del XXI secolo” in programma lunedì 27 febbraio, presso la Sala Marco Biagi di  Palazzo Regione Lombardia a Milano, che vedrà tra i relatori esperti di fama internazionali e nazionali. Si tratta dell’evento conclusivo del percorso di ripensamento sui Parchi avviato lo scorso giugno. Saranno presenti l’Assessore all’Ambiente di Regione Lombardia C.M. Terzi, il Sottosegretario Min.  beltrami2Ambiente B. Degani, il Vicepresidente della Città Metropolitana di Milano A. Censi, Presidente Federparchi Nazionale G. Sammuri, Presidente Parco Lombardo della Valle del Ticino G.P. Beltrami, E. Borghi relatore delle legge sui Parchi, l’On. F. Prina Commissione Agricoltura Camera dei Deputati, D. Meregalli FAI, S. Malcevschi Coordinamento delle Associazioni Tecnico scientifiche per l’Ambiente e il Paesaggio CATAP.

    In una fase storica di grandi cambiamenti il Parco del Ticino si è chiesto cosa possono fare i Parchi per contribuire al cambiamento e ricoprire un ruolo attivo nei confronti delle nuove sfide della modernità.

    “L’esperienza ci ha convinto sempre di più che sia necessaria una svolta nella considerazione dei Parchi, nella loro gestione, nelle relazioni tra Parchi e mondo esterno. Stiamo cercando di raccontare questa svolta nel “Quaderno per i Parchi del XXI secolo”, la cui prima bozza verrà presentata al convegno di lunedì prossimo, e che verrà completata poi con i contributi degli esperti di fama nazionale e internazionale che abbiamo invitato, e di coloro che ci vorranno affiancare nella discussione sui nuovi ruoli e sui valori che i Parchi rappresentano e quelli che possono innescare. I temi verteranno sul ruolo dei parchi per arginare, compensare la crisi ambientale, contribuire alla salute e sulle potenzialità dei Parchi nell’attivazione di nuove economie green”  spiega il Presidente Giampiero Beltrami.

    Articolo precedenteMovimento 5 Stelle, Bertani e Perilli: “Perchè ci siamo chiamati fuori”
    Articolo successivoMagenta, Gelli rinuncia alla corsa da sindaco. ‘Ma sarò ugualmente in corsa’. Voto l’11 giugno?