NewsPolitica

I Consiglieri regionali della Lega contro la chiusura del depuratore di Canegrate

Levata di scudi contro Cap Holding

CANEGRATE – I Consiglieri regionali lombardi della Lega non sono rimasti fermi alla notizia della chiusura del depuratore di Canegrate (Milano). Infatti tale chiusura avrà come conseguenza lo sversamento, per almeno due settimane, di acque reflue nel fiume Olona. “E’ inaccettabile questa situazione – commenta Curzio Trezzani (Lega), Presidente della Commissione Cultura del Consiglio regionale della Lombardia – non è la prima volta che l’Olona è sotto i riflettori per la qualità delle sue acque. Addirittura far defluire senza alcun filtro le acque reflue per un periodo di due settimane è chiaramente un’idea malsana. Comprendo che tutto ciò avviene a causa dei lavori di potenziamento del depuratore stesso, ma bisogna assolutamente pensare a una soluzione diversa perché non possiamo permettere di inquinare ulteriormente l’Olona, già bersaglio di sversamenti tossici e moria di pesci”.

Sul tema nei mesi scorsi – dichiara il consigliere regionale Silvia Scurati, membro della Commissione Ambiente – ho richiesto un’audizione in Regione Lombardia per il Comitato Cascinetta, preoccupato dei  continui miasmi dei quali non si conosce l’origine. Ho anche presentato l’ennesima interrogazione all’attenzione del Consiglio regionale sottolineando che a seguito dello sversamento diretto nell’Olona nel mese di giugno scorso c’era stata una moria di pesci nel tratto successivo al depuratore. In ultimo, visto che il tempo stringe – in quanto dal 23 settembre si ripresenterà il problema a seguito degli annunciati lavori –  ho scritto ad Ats e Arpa richiedendo un monitoraggio puntuale e preciso della situazione. Auspichiamo che anche Cap Holding sia più sollecito a dare risposte risolutive dinanzi a questa vicenda“.

Sulla caso è intervenuto anche Riccardo Pase (Lega), Presidente della VI Commissione Ambiente della Regione Lombardia, che sostiene: “Gli enti pubblici hanno il dovere di avere un’attenzione particolare alle tematiche ambientali. In particolare l’intenzione è quella di avviare in Commissione VI un ciclo di audizioni degli operatori del Servizio Idrico Integrato e delle associazioni territoriali più attive per studiare meglio le azioni da intraprendere affinché la qualità delle acque lombarde migliori”. “Sono anni che come Lega portiamo avanti questa battaglia – conclude Christian Fornara, consigliere comunale di Canegrate – per tutelare la salute dei cittadini e dell’ambiente. L’Olona e le problematiche del depuratore ci stanno molto a cuore, per questo ringrazio i consiglieri regionali della Lega per l’interesse dimostrato sul tema e per il lavoro che stanno portando avanti per il bene di Canegrate e della Lombardia”.

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi