NewsPoliticaStoria e Radici

I Comuni dell’Altomilanese al voto nel 2021

ALTOMILANESE –  Si cominciano a incontrare le varie compagini politiche per mettere a punto le strategie con le quali affrontare i prossimi rinnovi dei Consigli Comunale, anche se la carica di Sindaco non è così ambita com’era una volta: troppe responsabilità e troppo impegno in un periodo oltretutto attanagliato dal Covid-19.

BUSCATE. Il sindaco uscente Fabio Merlotti (centrodestra) potrebbe lasciare il testimone a qualcun altro del suo gruppo. La volta scorsa, nel 2016, l’allora vicesindaco, Fabio Merlotti dovette vedersela con Guglielmo Gaviani.  In campo c’era anche Francesca Pagnutti, già assessore nell’Amministrazione Serati e, infine, una lista di orientamento leghista con candidato sindaco Valeriano Ottolini.

ROBECCHETTO – L’insediamento del Consiglio Comunale dell’era di Giorgio Braga (centrosinistra) avvenne il 13 giugno 2016 e allora scrivemmo quanto disse Daniele Colombo che “gli industriali del paese non erano contenti di quello che avevano dovuto pagare per l’Impianto di Trattamento delle Acque”. Era stato il ‘Lele’ (alias Daniele Colombo) a sentire il polso del paese e il risultato avrebbe documentato la grande credibilità che aveva in paese: 1265 voti – 48,86%, oltre 181 preferenze personali!

Dopo cinque anni la lista ‘Civitas’  che aveva battuto ‘Insieme per Crescere’ guidata da Giuliano Piloni si ripresenterà portando come biglietto da visita le scelte urbanistiche che hanno portato in primis all’insediamento del centro commerciale ‘Eurospin’ adiacente alla strada statale 341 ‘Gallaratese’, prima di Natale. Il centrodestra locale sta lavorando alla messa a punto di una lista che si confronterà con ‘Civitas’.

DAIRAGO. Nel 2016 Paola Rolfi, attuale sindaco uscente,  dovette confrontarsi con Massimiliano Rampazzo che aveva raccolto il vessillo dell’amministrazione uscente di Paganini, mentre la terza lista era guidata da Federico Dal Cin.

TURBIGO. I vent’anni delle amministrazioni di Centrodestra volgono al termine. Dopo i dieci anni del sindaco Laura Mita Bonomi che hanno cambiato la fisionomia del paese è seguito il decennio di Christian Garavaglia che si è mosso in continuità con il periodo precedente. Nelle elezioni del 2016 Christian Garavaglia (Forza Italia-Lega Nord-Fratelli d’Italia) batté  ai ‘voti’ Antonella Bonetti (Turbigo da Vivere), mentre il PD, con candidato sindaco Simone Meazza  e i Cinque Stelle con Roberto Malagnino, avevano partecipato alla campagna elettorale senza ottenere un grande risultato. Nelle prossime elezioni si prevedono tre liste.

Oltre ai Comuni sopra indicati si vota a Cassinetta di Lugagnano dove n sindaco uscente Michele Bona ha annunciato che non intende candidarsi.  Diversamente da Corbetta dove il sindaco Marco Ballarini  sarà ancora in campo, come a Nerviano dove Massimo Cozzi continuerà ad innalzare il vessillo del Carroccio e a Villa Cortese farà lo stesso Alessandro Barlocco. Curioso  il caso di Sedriano dove Angelo Cipriani, primo sindaco pentastellare della Lombardia, si ripropone alla popolazione.

 

FOTO Alcuni sindaci presenti e passati

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi