++Green Pass nei ristoranti, Sgara s’incazza con Speranza e chiede 500 milioni di danni. Ha fatto bene

97

 

ROMA “Scrivero’ a Roberto Speranza e gli chiedero’ ufficialmente di coprire, con il budget del suo ministero, gli emendamenti al decreto destinati agli indennizzi per le categorie dei ristoratori danneggiati”.

 

E’ quanto annuncia, contattato al telefono, il ministro leghista del Turismo Massimo Garavaglia, che in Consiglio dei ministri non e’ riuscito a ottenere la rimozione dell’obbligo di green pass nei ristoranti al chiuso a partire dal 15 aprile, in modo da tutelare il settore in vista delle vacanze di Pasqua e del ponte dle 25 aprile. “Si tratta di almeno 500 milioni di euro di danni. Le regole costano, se hanno poco senso, costano ancora di piu’. Io stasera sono a Parigi, la gente e’ senza mascherina, si cena senza obblighi nei ristoranti. Logicamente i turisti scelgono in base a questo e non prenotano in Italia”, sostiene.

“Abbiamo votato perche’ qualcosa di buono c’e’. Ma ci stiamo facendo del male da soli, scientemente”, risponde a chi gli fa notare che pero’ la Lega ha votato il decreto in Cdm.

A nostro modesto avviso, l’ex sindaco di Marcallo con Casone non ha fatto bene, ma benissimo. Speranza, invece, come da anni a questa parte.. fa lo Speranza.

Articolo precedenteMagenta, giovani & spettacolo: i Mash Up di Laura Paparo a Italia’s Got Talent
Articolo successivoBareggio: da maggio i servizi di igiene urbana ad AMAGA