Grandine e black out, a Magenta è Notte buia.. a metà

    113

     

     

    MAGENTA –  ++Forte temporale si abbatte su Magenta ++

    Dopo il forte temporale che ha colpito Magenta e che non ha di fatto consentito lo svolgimento della “NOTTE ROSSO MAGENTA”, vorrei ringraziare gli operatori della nostra Polizia Locale in servizio che hanno dato assistenza continua a tutti coloro avessero necessità in una situazione non certo semplice, causa i blackout in Piazza Liberazione e non solo. Fortunatamente, concluso il monitoraggio dell’intera città da parte delle pattuglie in servizio, non si rilevano danni a cose e persone e l’illuminazione pubblica è tornata pressoché in ogni via. Grazie anche agli operatori di Croce Bianca, alla Protezione Civile allertata e ai nostri Vigili del Fuoco.

    Verso la mezzanotte di sabato è il vicesindaco e assessore alla Sicurezza, Simone Gelli, a fare il punto di una situazione che ieri sera ha di fatto compromesso lo svolgimento della Notte Rosso Magenta, lanciata da Commercianti e Comune in corrispondenza del via ai saldi.

    Alle 20.30, dopo che le nubi si sono presentate minacciose, ha cominciato a piovere e poi grandinare per circa 20 minuti.

    Sempre attorno alle 21 si è registrato un guasto all’impianto elettrico in via Pretorio, che ha mandato in tilt  l’erogazione della corrente in pieno centro, con molti locali- come il Dolce Vita di piazza Liberazione- al buio.

    Sono intervenuti i tecnici di Enel distribuzione, la Polizia Locale ha vigilato perchè tutto tornasse a posto, ma i vari spettacoli che erano previsti nel cartellone in centro e vie attigue ha ovviamente subito un brusco stop.

    Verso le 23 c’erano ugualmente delle persone nei bar del centro, ma con un’affluenza decisamente inferiore a una normale serata di sabato nel mese di luglio.

    Un po’ di paura, tanta grandine, specie per un paio di minuti, ma fortunatamente nessun danno grave, Unico rammarico è quello per il lavoro fatto in vista della Notte Rosso Magenta, di fatto vanificato.

     

    Articolo precedenteDa Regione Lombardia 1.500.000 euro ai volontari di Protezione Civile
    Articolo successivo‘Nero Magenta….’ Ci scrive un residente di via Garibaldi