Cultura/Tempo LiberoNews

Grandi nomi per la “Parabiago d’Autore 2019” ai nastri di partenza

Si parte il 24 marzo con Gabriella Martinelli, il 12 aprile arriva Red Canzian

PARABIAGO – Puntuale come ormai da molte ‘primavere’, torna Parabiago d’Autore, la rassegna che porterà in città tre concerti di musica italiana nel periodo compreso tra marzo e luglio 2019.Giunta alla sua 9ª edizione, questa rassegna musicale diventa sempre di più un punto fermo nella programmazione di tutta l’area dell’Alto Milanese,riuscendo nella difficile impresa di unire grandi nomi con realtà emergenti.E anche quest’anno le proposte andranno in questa direzione.

 

 

 

 

*Questo il programma:

domenica 24marzo GABRIELLA MARTINELLI

Sala Biblioteca CivicaVia Brisa, 1-Parabiago (in apertura Braschi)

Venerdì 12 aprile RED CANZIAN

Discoteca Empyre Via Filarete,2-Parabiago (in aperturaStona)

Venerdì 12 luglio FEDERICO SIRIANNI QUINTET‘ serata dedicata a De André’

Auditorium Don BoscoPiazza Paolo VI,(fraz. Ravello)–Parabiago(in aperturaartista CPM)

 

Si parte il 24marzo con GABRIELLA MARTINELLI, cantautrice tra le più rappresentative della nuova scena romana (anchese pugliese d’origine) che in pochi anni ha saputo crearsi un’identità unicaericonoscibile. Vincitrice di molti festival e concorsi legati alla canzone d’autore (L’Artista che non c’eranel 2018,Premio Bindi 2015,Musiculturanel 2014…) tra le sue caratteristiche principali ci sono unaforte capacitàinterpretativa e una costruzionemusicale decisamenteoriginale.Da qualche mese è uscito il suo nuovo album, “La pancia è un cervello col buco”, che sta presentando in tutta Italia con il suo uku basso, accompagnata daPaolo Mazziotti (basso, percussioni,cori) e Andrea Iannicola(chitarre).In apertura BRASCHI,talentuoso artista romagnolo, che seppur giovane ha già unaforte esperienzalivematuratanei locali americani e suonando con musicisti di fama internazionale.Partecipa nella sez. Nuove Proposte di Sanremo 2016 con il brano Nel mare ci sono i coccodrilli, mentre nel 2017 esce il suo album“Trasparente”e vive  l’emozione di salire sul palco del concertonedel 1° maggio,esperienza bissata l’annos eguente. Continuano il ive che lo vedono protagonista in solo, in duo o in formazione completa.

Il 12aprile sul palco di Parabiago d’Autore salirà RED CANZIAN  in un evento di “musica e parole” dove l’artista veneto, storico bassista evoce dei Pooh,si racconterà – supportato da immagini e dalla più bella musica del mondo, dagli anni ’50 ad oggI – in maniera semplice e sincera. Un “Testimone del tempo…”, come recita il titolo del suo nuovo album (il terzo da solista),che contiene tredici tracce inedite(tra cui Ognuno ha il suo racconto, brano presentato a Sanremo 2018).Polistrumentista e attivo fin da giovanissimo, Red Canzian è davvero un testimone del nostro tempo,per quella sua capacità di aver attraversato la musica e di aver saputo riempire la sua vita con moltissime collaborazioni musicali ma anche lasciandosi attraversare dall’Arte in senso più ampio(ama dipingere, così come si è cimentato con successo come autore di libri). Nelle ultime settimane è stato protagonista nella trasmissione‘Orao mai più’di Rai 1, coach della brava Jessica Morlacchi,un’ulteriore conferma che per Redè iniziata una nuova stagione da protagonista nella musica italiana.Sempre live, sempre tra la gente a regalar bellezza,con la musica a far da collante. Ad aprire la serata STONA,cantautore che si è imposto all’attenzione di pubblico e critica per il suo album “Storia di un equilibrista”, prodotto da Guido Guglielminetti.Vincitore del Biella Festival 2017e finalista di molti altri premi, il suo singolo Santa pazienza è un concentrato di canzone d’autore che attinge alle radici del nostro patrimonio musicale nazionale ma innestato da uno stile e una voce modernissima.

 

A chiudere la rassegna è chiamato FEDERICO SIRIANNI, che informazione quintetto regalerà uno spettacolo che vedrà al centro lecanzoni di Fabrizio De André. Sirianni è un cantautore di lungo corso, torinese ma ormai cittadino del mondo,visti i suoi lunghi tourin giro per l’Europa e le tante collaborazioni con artisti di estrazione e provenienza diverse.Quando è chiamato a raccontare su di un palco le canzoni di Faber, il pubblico non riceve solo grande musica ma anche una serie di racconti e aneddoti che arricchiscono e rendono unico lo spettacolo. Grande performer e polistrumentista, Federico Sirianni è da molti anni uno dei punti di riferimento della canzone d’autore italiana.Ad aprire la serata ci sarà un giovane artista del CPM,la prestigiosa scuola di musica fondata a Milano da Franco Mussida, storico chitarrista della PFM, nellontano 1985.

Anche quest’anno i concerti si fanno portatori di un mondo sonoro unico e soprattutto speciale,spesso con serate create ad hoc per questa rassegna.Una sana abitudine come l’abbiamo definita qualche anno fa, a cui gli abitanti dell’Alto Milanese (ma non solo) si sono affezionati.Un modo di fare ‘cultura musicale’ che L’Isola che non c’era-storica realtà che nel 2016 ha celebrato i vent’anni di attività-ha sempre perseguito per garantire proposte di qualità a questa manifestazione.Un lavoro d’equipe che ha trovato una forte comunione d’intenti con la Giunta di Parabiago e in particolare con l’Assessorato alla Cultura guidato da Adriana Nebuloni.Tre date che sapranno unire gusti e generi diversi, dosando nomi storici con nuove proposte musicali,concerti capaci di soddisfare un’ampia fascia di pubblico come da tradizione in questa rassegna.

posti garantiti solo con prenotazione:eventi@lisolachenoncera.it

 

*Nella foto in evidenza Red Canzian, sopra un’immagine dell’edizione 2018 di Parabiago d’Autore

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi