Gli studenti dell’Einaudi hanno incontrato la ‘Libertà’ di Larsson

    23

    MAGENTA – Incontrare uno scrittore in carne e ossa –  per di più noto ed affermato, del quale si è appena terminato di leggere un libro da cui si è tratto stimolo per mettere nero su bianco i propri pensieri o per dar loro forma concreta in un oggetto artistico –  è un’opportunità emozionante. Se poi autore e opera in questione sono lo svedese Bijorn Larsson e il suo ‘Bisogno di libertà’, si comprende quanto l’esperienza possa essere stata significativa e formativa per i giovani  di alcune classi dell’Istituto ‘Luigi Einaudi’,  protagonisti di un Unità Didattica di Apprendimento, per l’appunto a tema ‘Libertà’, che li ha visti applicarsi, individualmente o in gruppo, nella produzione di testi o nella progettazione e realizzazione di oggetti, i migliori dei quali sono stati premiati nel corso dell’incontro pubblico con Bijorn Larsson ( in carne e ossa) , svoltosi nella mattinata dello scorso 4 aprile presso il teatro Lirico.

    Intervistato, prima dallo scrittore e critico letterario e musicale, Luca Crovi e a seguire dal brillante conduttore dell’evento Davide Russo, lo scrittore scandinavo  (anche docente di Letteratura Francese presso l’Università di Lund) ha raccontato  con pacatezza e  senza retorica della propria vita e del suo andare per mare, dei suoi incontri. Ha affermato il suo cercare la libertà “in modo discreto e concreto, senza provocazione”, il suo amore per la scrittura (udite ragazzi e fatene memoria “scrivere a mano aiuta a riflettere”) e per la lettura (“leggere è vivere”). Ha parlato del valore dell’amicizia, delle passioni, “bisogna averne altre oltre a quella della libertà ed impegnarsi a fondo per quel che ci sta a cuore”.

    E, nel merito, non possiamo non segnalare quella per la musica del giovane Eric Greco che ha presentato, sul palco del teatro, due sue applaudite composizioni per chitarra. A salutare l’illustre ospite e  a complimentarsi con il Dirigente scolastico, Maria Grazia Pisoni, con docenti e studenti per la validità dell’iniziativa è intervenuta il sindaco Chiara Calati.

    Franca Galeazzi

    Articolo precedenteCastano Primo: domani la giornalista Tiziana Ferrario all’Istituto ‘Torno’ con ‘Orgoglio e pregiudizi’
    Articolo successivoBiotestamento: a Trecate è realtà. Basta andare in Comune…