Gli psicologi del Piemonte a confronto sul concetto di resilienza

107


TORINO (ITALPRESS) – In occasione della VII Edizione della Giornata Nazionale della Psicologia, ideata e promossa dal Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP), l’Ordine degli Psicologi del Piemonte presenta un programma dedicato alla resilienza, quale impegno condiviso nei confronti delle altre persone e di sè stessi. Il concetto di resilienza nella sua accezione più macro intesa come capacità di affrontare creativamente e costruttivamente le difficoltà e le sfide della vita è in grado di sintetizzare come le persone stanno rispondendo nel difficile periodo di post pandemia e di ripresa nazionale. In un mondo sempre più complesso, specie nel travagliato periodo storico che l’umanità sta attraversando, intriso di problematicità e nuove emergenze, segnato da crisi sanitarie e minacce belliche, promuovere la resilienza, facendosi aiutare dalla creatività, diventa un imperativo, a livello individuale, relazionale e sociale e in qualsiasi ambito del nostro vivere: scuola, università, società, lavoro, territorio, politica e istituzioni.
Questo diventa possibile dedicando attenzione alle risorse psicologiche, fondamentali per permettere lo sviluppo di atteggiamenti costruttivi ed efficaci di fronte alle sfide del presente, in un’ottica di equilibrio fra la persona e l’ambiente. La ricerca scientifica ha, infatti, evidenziato come questo circolo virtuoso favorisca e rinforzi il benessere delle persone anche in assenza di eventi negativi, e d’altro canto permetta alle persone di rispondere in modo più funzionale, creativo e costruttivo quando gli eventi negativi si verificano.
Gli spunti di riflessione che emergeranno in questi incontri punteranno a sottolineare come una maggiore attenzione e cura delle risorse psicologiche sia essenziale non solo per migliorare la qualità della vita e della salute delle cittadine e dei cittadini, ma anche per incoraggiare e sostenere, in senso più ampio, il benessere relazionale e lo sviluppo della comunità e del Paese.
Il programma è così articolato: 13 ottobre, dalle ore 13.30 alle 18:30, presso il Teatro Vittoria (Via A. Gramsci 4, Torino): Adolescenti: talenti, creatività e resilienza. Conduce il convegno la scrittrice Chiara Gamberale.
Verrà affrontato il complesso periodo dell’adolescenza puntando su una prospettiva differente e integrata che guardi ai giovani adulti nei loro aspetti peculiari e specifici, valorizzandone talenti, creatività e capacità di resilienza, e vedendo in questa età della vita la forza cruciale ed energizzante per la costruzione dell’identità adulta e per rinforzare il senso di responsabilità per il benessere individuale, relazionale collettivo. La direzione artistica di Fabio Ferrero, con utilizzo di luci, musiche e video renderà il Convegno più attrattivo e coinvolgente.
20 ottobre, alle ore 20.45, presso il Palazzo della Luce (Via Bertola 40, Torino): Heal the World – Concerto-evento Psicologia e musica. Con la partecipazione del Complesso Vocale e Strumentale Musica Laus di Torino, diretto da Marcella Tessarin, e l’intervento di Luciano Fava.
La musica come sensibilizzazione e guida in un percorso di cura e ricostruzione del nostro pianeta, attraverso azioni di sostenibilità, sensibilizzazione, prevenzione in grado di diventare risposte costruttive (e non solo reattive) alla crisi climatica che stiamo vivendo.

– foto ufficio stampa Ordine degli Psicologi del Piemonte –
(ITALPRESS).

Articolo precedenteLa rinnovata F-Type celebra i 75 anni delle sportive Jaguar
Articolo successivoCovid, In italia 69.925 nuovi positivi e 80 decessi