Gli Anni dell’Arena e Antonio Inoki…. e quanta nostalgia !!! Di Massimo Moletti

168

Purtroppo sono finite le puntate sui ricordi musicali anni 60-70-80-90 del grande Amadeus con il fido DJ Massimo Alberti dall’Arena di Verona …

 

Tre serate che mi hanno portato indietro di anni e un po’ mi hanno fatto tornare bambino e tra l’immensa Patty Pravo che con la sua “e dimmi che non vuoi morire “ , mi ha fatto tornare al secondo anno di Università dove io e i miei colleghi la cantavamo scimmiottando e prendendo in giro le movenze e pronuncia della divina ….

La divina è divina anche perché facile da imitare e nazional popolare ...ma quando canta Pazza Idea io viaggio nella fantasia e nelle stanze della memoria felice e del passato fiducioso …

Che fine ha fatto Lapo ???? beh tra disco e feste è sdraiato sul divano versione Sultano e alza a mala pena la coda perché ha voluto fare scampagnata coi gatti del mio cortile ….

Balliamo tutti insieme “we are family” delle sisters ma noi siamo i Duca and the cats …con miagolio da croccantini …

 

 

Gli Snap mi fanno ballare come un ragazzino anni 80 -90 davanti all’autopista e Lapo si anima con movenze da prendere il prosciutto al volo

Rhythm is a dancer , The Power sono due disco hit che almeno una volta tutti abbiamo ballato per farci “fichi” con le belle della pista …

L’arrivo di Corona e gli eterni anni 90 mi fanno aprire l’album dei ricordi e la testa piena di capelli una grande Topa ancora oggi e Lapo si lecca il baffo …

Tributo a Whitney Houston e alla mitica colonna sonora di Guardia del corpo che spopolò all’inizio degli anni 90 quando con lo scambio culturale (uno dei primi d’Italia) giravo con ragazze e ragazzi danesi mimetizzandomi e facendo finta di essere nordico pure io …..

Il corpo di ballo è fantastico tanto che Lapo con i Duca cats vuole fare una coreografia felina …tenendo il tempo …

Il bello e possibile è vedere tutta la pista che balla pardon Arena e cantano pure come bambini alla recita dell’asilo tutti felici perché la vita non ha ancora dato le sue gerarchie !!!

Il carosello di canzoni mixate che varia dal mitologico Elvis a James Brown mi fa alzare e prendere Lapo a modo di Vienna sul Lago …

Poi lui il mitico l’uomo che con una canzone campa da 40 anni e forse più “born to be alive!!!!” …Patrick Hernandez che fa ballare tutti come pazzi pure i mie gatti fanno le movenze col grande Lapo …

Albano canta nel sole e io ricordo mia povera mamma che era sua fans poi la canzone di San Remo 1996 dove doveva vincere perché era una vera poesia in musica che mi fa rattristare perché il tempo passa …e se ne va

Poi canta Felicità e io e miei micioni balliamo stile festa della birra all’ultima bottiglia per celebrare una canzone immortale e che ti fa sempre alzare dalla poltrona ….

La Storia infinita mi fa tornare indietro alla prima volta al cinema Vittoria di Trecate dove volavo con quel cane simpatico e ho imparato che i sogni vanno sempre coltivati a ogni età ….

P.Lion fa più che happy children …fa felice un gattile intero …Zarrillo mi fa tornare a inizio anni 80 perché in quel pianeta libero era veramente una bella canzone ma lui deve eseguire quelle che l’hanno reso più famoso ….

Una bella iniziativa anche se Amadeus uomo da radio e discoteca ha forse dimenticato tutta la filiera del rock metal e pezzi storici come The final countdown degli eterni Europe che hanno fatto impazzire le ragazzine di fine anni 80 o i Gun’s Roses quelle di inizio anni 90 o Bon Jovi mito degli anni 80 -90 e pure 2000 avrebbe potuto farle almeno sentire …se era impossibilitato ad averli di persona …

Tra Donna Summer e Status Quo mi alzo e mi faccio mega panino per integrare la fatica da ballo perché tolto le mie pungenti e graffianti critiche lo spettacolo mi tiene sveglio e mi fa muovere …assai…

Bennie Taylor canta due canzoni da grande apertura vocale che lei purtroppo non ha più pero mi fa fare la ola con Lapo and the cats ..

Neja mi fa rivivere gli anni delle disco e delle salamelle post disco e dei grandi sogni in analogico …..

Gli 883 di nuovo tutti e due mi fanno tornare alla memoria di quando suonavo nelle cantine e mi atteggiavo a star tra sigarette e birre a buon mercato …

Come mai non sono riuscito a staccarmi dalla tv ??? perché anche se mancava qualcosa , ci sentiamo sempre giovani e ragazzi: sembra sempre che ti manchi qualcosa ma poi solo ricordi belli perché i brutti forse non erano cosi brutti …

 

 

Ti manca sempre qualcosa come la morte del sempre esistito Antonio Inoki e gli anni delle elementari dove sulle tv private si vedeva il Catch…giapponese dove lui era l’esempio , l’arte , la lotta …pure un tributo nel cartone animato Uomo Tigre …

Un’altra pecca di Ama…e non aver fatto sentire nè cantare neppure una sigla di cartone animato ….

Gli 883 cantano una canzone molto attuale: nord , sud ,ovest , est come il mondo globalizzato di oggi ma la qualità vincerà sempre …

 

La chiusura sembra la festa di fine anno scolastico ma forse i ricordi più belli sono quasi tutti lì anche se li viviamo da eterni incazzati -insoddisfatti …

Al prossimo anno sperando di non dover fare altri coccodrilli …. ma sei un mito la dedico a due persone …

La prima Antonio Inoki vero esempio di correttezza e mio eroe di quando ero bambino e poi quella che non mi ha fatto fare questo pezzo per ieri …la mitica Ally Venus che mi ha regalato una Domenica bestiale …perché come alla Ricchi e Poveri a Domenica In a fine anni 80 …una Domenica con te …..

 

Quanti ricordi per questo che promuovo Ama perché con un bagaglio infinito così qualcosa si lascia sempre fuori è forse il  bello ….del gioco dei ricordi

Massimo Moletti

Articolo precedenteMagenta, il pittore Mario Ferrario a 90 anni non si ferma: “Con le mie opere scopro l’animo umano” (VIDEO)
Articolo successivoJeep 4xe si aggiudica il premio “Wards 10 Best”