ASM - MagentaCronacaNews

Giuseppe Viola presidente di ASM entra a far parte del Consiglio Direttivo Ambiente di UTILITALIA

Nella stessa assemblea Giovanni Valotti confermato presidente

MAGENTA – Entra a far parte della Federazione delle imprese dei servizi pubblici di acqua ambiente e energia, nel ruolo di consigliere, Giuseppe Viola,presidente di ASM srl di Magenta, (Azienda Speciale Multiservizi del Magentino). La nomina è avvenuta nel corso dell’Assemblea di UTILITALIA, riunita oggi 27 giugno 2018 all’Auditorium di Via Veneto a Roma.

Viola farà parte del Consiglio Direttivo Ambiente. È l’unico manager eletto tra le aziende a partecipazione pubblica presenti nell’Ovest Milanese, un’area molto importante di cui si farà valido portatore di interessi a vantaggio dei Comuni soci e delle comunità locali, nel rispetto delle politiche di un’azienda che è sempre stata fortemente radicata nel territorio.

Oltre alla nomina degli organi federali (giunta esecutiva, consigli direttivi e collegio dei revisori), l’Assemblea ha confermato presidente Giovanni Valotti di A2A, per altri tre anni alla guida di UTILITALIA.

Il “nuovo” presidente ha messo al centro della sua relazione il “Patto per lo sviluppo del Paese”, documento programmatico condiviso con tutte le aziende associate. Una strategia per il bene dell’Italia, che coinvolga Stato, Istituzioni territoriali, comunità locali, imprese e cittadini in un percorso con quattro punti cardine: gestione della transizione energetica ed ambientale verso la green economy, sviluppo di un sistema infrastrutturale efficiente, sostenibilità sociale ed ambientale, valorizzazione dei territori e delle comunità servite.

Il Patto per lo Sviluppo contempla e rilancia alcuni dei valori contenuti nel Piano “UTILITALIA 2022”, presentato lo scorso anno, con il quale la federazione si è impegnata verso il Paese. Impegni ribaditi anche con i leader di alcune delle maggiori forze politiche: Di Maio, Salvini, Grasso, Rosato e Brunetta, durante il ciclo di incontri “Servizi Pubblici e Nuova Politica” promossi tra dicembre 2017 e marzo 2018 in vista delle elezioni politiche.

“È fondamentale – si legge nel documento approvato dall’Assemblea – declinare le strategie nazionali, nelle scelte regionali e locali, specialmente nei comparti dell’energia, dell’ambiente e delle risorse idriche. L’obiettivo è garantire ai cittadini servizi di qualità sempre migliore, efficienti e accessibili, colmando le differenze infrastrutturali tra i diversi territori e sviluppare una cultura industriale dei servizi pubblici tutelando in particolare le fasce deboli della popolazione”.

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi