Giorno del Ricordo: iniziate le celebrazioni sul territorio

    76

    MAGENTA – Ieri pomeriggio, alcuni membri della comunità militante di Fratelli d’Italia Magenta, hanno presenziato alla cerimonia ufficiale del Comune di Magenta per la “Giornata del Ricordo”. Così dalla pagina social di FDI del Magentino nel commentare l’apertura sul territorio delle iniziative organizzate per commemorare al meglio Il Giorno del Ricordo, previsto con la legge n°92 del 2004. Un dovere morale, oltre che civico ricordare le migliaia di persone gettate ancora vive nelle cavità carsiche (le Foibe appunto), nei territori dell’Istria, Dalmazia e Venezia Giulia, per opera dei partigiani e dei sodali del regime comunista di Tito. Per non parlare degli oltre 350 mila connazionali costretti ad abbandonare tutto. Spesso partirono letteralmente con una borsa di cartone e, quasi sempre, in quegli anni, post seconda guerra mondiale, furono trattati con indifferenza, se non con disprezzo, da buona parte della popolazione italiana. Una tragedia nascosta per troppo tempo, senza dimenticare che i massacri andarono avanti a lungo, spesso per diversi anni dopo la fine delle ostilità.

     

    E’ solo dal 2004, infatti, che con legge dello Stato si è fatto breccia su questa pagina buia della nostra storia recente. Iniziando anche nelle scuole – finalmente ! – a raccontare anche quest’altra parte di verità, che come detto, per anni, la sinistra comunista aveva deciso di dimenticare o, comunque, in buona sostanza giustificare – cose che peraltro succedono ancora oggi o almeno in parte (vedasi l’iniziativa in programma a Legnano venerdì 14 febbraio a firma dei partigiani dell’ANPI) dove volutamente al dramma delle Foibe si continua ad accostare e sovrapporre la questione del fascismo nelle terre italo-slovene e la Resistenza. Situazioni e crimini (quelli dei nazifascisti) che certamente non si possono che condannare con fermezza,  ma che francamente non capiamo perché debbano essere associati alla vicenda di questi popoli martoriati e per troppo tempo dimenticati, in quella che dovrebbe essere una giornata unicamente dedicata questi ultimi.  Ma andiamo oltre. Chi ha orecchie per intendere….capirà bene cosa vogliamo dire. L’Amministrazione di Magenta ha in programma altre due belle iniziative per sabato 15 febbraio (vedi locandina sottostante), mentre questa sera segnaliamo a Corbetta la conferenza in agenda dalle 21 in Sala Grassi con FDI di zona, con la partecipazione della FUCINA delle IDEE, l’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia.  Dopo alcune toccanti testimonianze di vita, sarà presentato il fumetto dedicato alla vita del pugile Nino Benvenuti “Il mio esodo dall’Istria” a cura di Federico Goglio, in arte Skoll edizione Ferrogallico. La cittadinanza è invitata a partecipare numerosa.

    F.V.

     

     

     

     

     

    Articolo precedenteCoronavirus, da Castelletto di Cuggiono a Shanghai il dottor Giuseppe Bigatti racconta come si vive in Cina
    Articolo successivo“Ho paura di volare!”, intervista a Giuseppe Rescaldina che ci spiega perché non bisognerebbe averne….