Gianni Bugno rieletto presidente del sindacato dei ciclisti professionisti

    106

     

    INNSBRUCK- Un altro traguardo, seppure lontano dalle strade su cui correva anni fa: per Gianni Bugno continuerà per altri 4 anni l’attività di presidente del CPA, ossia l’associazione sindacale che riunisce i ciclisti professionisti di tutto il mondo.

    Il due volte iridato, vincitore di un Giro d’Italia e di classiche Monumento di assoluto prestigio (Sanremo e Fiandre su tutto), ha vinto la contesa che lo vedeva opposto all’ex professionista britannico David Millar, professionista dal 1997 al 2014 e vincitore di due medaglie d’argento a cronometro ai mondiali si strada. Gianni Bugno era appoggiato da Paesi storicamente ciclistici come Francia e Spagna, Millar da quelli in lingua anglofona.

    La vittoria del corridore vissuto per anni a Carpenzago di Robecco è stata netta: 379 voti sono andati a Bugno e 96 a Millar.

     

     

    Martedì 2 ottobre, alle 18.30, Gianni Bugno incontrerà tifosi ed appassionati nell’evento che precede di 8 giorni la partenza della Milano Torino proprio da Magenta, organizzato dall’Amministrazione comunale col supporto e le media partnership di Ticino Notizie. Un motivo in più per esserci.

    Giro d’Italia 1990 – Vallombrosa – Gianni Bugno (Chateau D’Ax)
    Articolo precedente“Rescaldina chiede….la Giunta risponde”: un nuovo servizio per il cittadino
    Articolo successivoMassimo Garavaglia protagonista nella notte dei lunghi coltelli ‘finanziari’