Gemellaggio Arluno-San Justo: il console argentino in Comune dal sindaco Agolli

82

 

ARLUNO –  Da quella stretta di mano sono trascorsi  quindici anni. E l’amicizia, con il tempo, lungi dal raffreddarsi, si è rafforzata. Il gemellaggio tra Arluno e la città argentina di San Justo ha scritto e scriverà nei prossimi giorni una nuova pagina. In paese, infatti, a fare visita al sindaco Moreno Agolli in municipio è stato il nuovo console argentino in Italia e ambasciatore Luis Pablo Niscovolos. Quest’ultimo tornerà a fare visita alla comunità arlunese sabato 22 maggio. Agolli ha parlato di una “visita piacevole”.

E ha aggiunto: “a lui abbiamo raccontato la storia del gemellaggio con San Justo , giunto al 15o anniversario proprio lo scorso 25 aprile”. Agolli ha anticipato che la presenza di Niscovolos il 22 sarà l’occasione per festeggiare il 25 maggio “quando – ricorda Agolli – ed era il 1810, in Argentina una serie di avvenimenti rivoluzionari portò all’indipendenza della nazione”. L’amministrazione e il primo cittadino organizzeranno una cerimonia istituzionale nella piazzetta 25 Mayo voluta dal comune proprio per ricordae quel giorno vicino a via Metteotti.    San Justo è una città di circa 105 mila abitanti situata nella provincia di Buenos Aires.

Cristiano Comelli

Articolo precedenteTrezzano, 1.600 gadget delle squadre di di calcio contraffatte: sequestro da 81mila euro della GDF
Articolo successivo‘++A Milano sta per arrivare Tech Bus, primo passo verso la guida assistita