Franco Tosi: fumata bianca nella capitale

    303

    LEGNANO – “Grazie al coraggio dei lavoratori che hanno ascoltato il nostro appello alla mobilitazione, oggi abbiamo ottenuto un importante risultato. Il prossimo 13 marzo è convocato un tavolo di confronto al Mise con Presezzi e il commissario della procedura, Regione Lombardia e Comune di Legnano per sbloccare definitivamente il tema dell’area industriale e rilanciare con impegni concreti la Franco Tosi di Legnano.
    Ora come sindacato faremo la nostra parte, ma tutti i soggetti coinvolti, a partire da Presezzi devono fare un passo in avanti per portare a compimento gli impegni presi e rilanciare il valore della Tosi”.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    E’ quanto dichiara Christian Gambarelli, segretario generale della FIM CISL Milano Metropoli a seguito dell’iniziativa odierna organizzata a Roma davanti al Ministero dello Sviluppo Economico per sbloccare la situazione della Franco Tosi e mantenere a Legnano la storica azienda meccanica dell’Alto Milanese.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    “C’è indubbiamente soddisfazione per il risultato colto oggi a Roma – aggiunge Beppe Oliva responsabile Welfare per la Cisl Milano Metropoli e punto di riferimento per il territorio dell’Alto Milanese – diciamo che ora ci sono tutte le condizioni per tenere la Franco Tosi a Legnano. Resta il fatto, però, che dobbiamo passare dalle parole ai fatti. Dunque, avanti tutta verso il traguardo finale.Manca davvero poco”.

     

    (fonte: comunicato a cura di Ufficio stampa Cisl Milano Metropoli)

    Articolo precedenteSan Vittore Olona, Fedeli: ‘Ma dov’è la politica?’
    Articolo successivoDalle 15.30 di oggi Ticino Notizie Tg speciale elezioni, con grandi ospiti