Fracensco Prina riparte da.. Cassinetta. Sarà candidato alle Comunali con Francesco Pambieri

108

Francesco Prina riparte da Cassinetta, come candidato consigliere nella lista di Francesco Pambieri alle elezioni di ottobre. In questo documento il già sindaco di Corbetta, consigliere regionale e deputato del Pd elenca le ragioni della sua scelta.

CASSINETTA  Perché mi candido al consiglio comunale di Cassinetta di Lugagnano? A questa domanda ho risposto prima di prendere la decisione e le riflessioni mi hanno portato a conclusioni che ora voglio condividere pubblicamente. 1 – Perché mi sono sempre interessato dell’Est Ticino sempre al fianco degli agricoltori nella difesa dei temi ambientali, sociali, agricoli ed ecologici. Nella mia esperienza Politica, ho realizzato numerosi progetti ecosostenibili. Come sindaco di Corbetta per due legislature: Agenda 21 per le buone pratiche dell’Est Ticino; il primo regolamento edilizio Metropolitano bioclimatico e uno dei primi piani di recupero delle aree dismesse, l’acqua iemale del Villoresi per l’equilibrio idrico invernale dei fontanili, il parco delle ville storiche tra Corbetta, Cassinetta e Robecco; prima delibera comunale contro il progetto “tangenziale ANAS Vigevano-Malpensa”. Come consigliere regionale: la legge sulla dislessia (la prima di quel livello in Italia), un miglioramento della legge sui parchi regionali e il deposito della prima legge regionale sul risparmio del consumo di suolo; numerosi provvedimenti migliorativi del Programma Sviluppo Rurale (PSR), mozione che ha bloccato l’impianto “industriale” di 335.000 galline ovaiole nel parco del Roccolo. Come Deputato: l’innalzamento del livello del Lago Maggiore a salvaguardia dell’agricoltura dell’Est Ticino nei mesi estivi, l’impegno del Governo per il raddoppio ferroviario Milano-Mortara, il tavolo inter-ministeriale per il completamento dell’idrovia Locarno-Milano-Venezia passante sul Naviglio Grande proprio da Cassinetta.

 

Con un sindaco di Cassinetta e una bella squadra di giovani amministratori, posso dare un grande contributo per un rapporto virtuoso con le istituzioni superiori 2 – Non mi candido a Corbetta, dove ho fatto già il sindaco per due mandati, poiché non voglio essere d’ostacolo sia a mio figlio, candidato per il Consiglio Comunale, e sia al nuovo candidato sindaco. Ora giriamo pagina e avanti il nuovo. 3 – Perché a Cassinetta ho incontrato un nutrito gruppo di giovani socialmente impegnati e provenienti da diverse associazioni volontarie. Da tempo lavorano su questo progetto e hanno elaborato idee innovative per il bene della loro Comunità. Io non sono originario di Cassinetta (sebbene Corbetta sia confinante) e quindi non mi permetto alcun protagonismo.

Se sarò eletto consigliere comunale porterò la mia esperienza da sindaco di Corbetta, consigliere regionale e deputato parlamentare, nonché i miei collegamenti e le mie conoscenze come supporto per valorizzare questi giovani che sono la vera risorsa di Cassinetta. 4 – L’appello ai cittadini di Cassinetta è quello di dare fiducia a questo fenomeno prima sociale e culturale, poi Politico (e questa volta Politico con la P maiuscola). Valorizzate, non mortificate, un capitale umano che parte dalle radici del vostro paese. Sono decisamente convinto: chi viene da fuori deve mettersi al servizio di chi abita e vive a Cassinetta e non aspirare a guidarla con protagonismi personali. Votate la “LISTA CASSINETTA” NO TANGENZIALE”, siate vicini, sostenete e date le preferenze ai candidati di Cassinetta. Al servizio di questa causa metterò a disposizione la mia esperienza e le mie relazioni politiche e istituzionali; in particolare per politiche e finanziamenti europei, rapporti con gli enti metropolitani, regionali e nazionali e soprattutto per contrastare il progetto della tangenziale.

On. Francesco Prina

Articolo precedenteCorbetta, Internet veloce: Pd, Sinistra e Gabbiano chiedono A QUANDO I LAVORI?
Articolo successivo‘++Vaccinazioni, Lombardia sempre come un treno: ieri 108mila dosi, totale oltre 10.500.000