NewsPolitica

Forza Italia Magenta: nuova lettera di Sammartino

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Enrico Sammartino il Coordinatore cittadino in carica di Forza Italia, per chiarire alcuni aspetti dell’ultima riunione tenutasi lo scorso 29 Ottobre. Sammartino coglie l’occasione anche per puntualizzare il lavoro in opposizione del Capogruppo Viglio e del Consigliere Sgarella. Da ultimo, una risposta ironica ai ‘dissidenti’ Corti e Valisi.

Qui di seguito il testo integrale:

E’ doveroso dare una risposta al giornalista Fabrizio Provera che mi domanda:“ma quanti erano i partecipanti alla famosa riunione da cui è scaturito il nuovo Direttivo?…” So bene che non si risponde ad una domanda con un’altra domanda, ma anch’io sono curioso e chiedo: che importanza ha sapere quanti eravamo? Eravamo fisicamente dieci persone, che valevano per 20 per la presenza dei due Consiglieri: un consigliere pesa 5 iscritti.
Eravamo cioè quelli che contano nel partito di Magenta, altri erano impediti o avevano altri impegni. Eravamo quelli che quasi settimanalmente si riuniscono e discutono dei fatti di Magenta; sono quelli che si interessano al bene della Città con la crescita del Partito che ha lo stesso fine.
Quel “qualcuno” che dice che “con 10 presenti qualsiasi decisione assunta non sarebbe valida” in realtà dice una cosa inesatta. Premesso che, come ho detto nel mio comunicato a cui si fa riferimento, la riunione non aveva alcuna funzione deliberante, la decisione di dotarsi di un Direttivo è stata mia e solo mia. Essa ha avuto solo l’auspicato conforto del consenso degli amici presenti. A tale proposito riporto il testo della conferma avuta dal Coordinatore provinciale on. Luca Squeri una volta che, esaurita l’esperienza del Popolo Delle Libertà, è rinata Forza Italia. Egli così scriveva: “… il sig. Enrico Sammartino è il Coordinatore cittadino di Forza Italia per il comune di Magenta in carica; non si necessitano perciò ulteriori nomine. Spetta dunque al Coordinatore provvedere alle necessità per il rilancio del Movimento, nella maniera più opportuna, formazione del Direttivo inclusa”. Esclusivamente per questioni interne ho provveduto solo ora alla nomina del Direttivo.
In ordine alla seconda “intrigante” domanda, devo dire che entrambi i nostri due Condiglieri: Tino Viglio e Felice Sgarella svolgono il loro ruolo di oppositori con la moderazione che li contraddistingue, consona al partito che rappresentano. Essi vanno valutati per il contenuto degli interventi in Consiglio comunale, non già per il tono della loro voce. Mi risulta siano sempre presenti non solo fisicamente, ma anche critici e soprattutto propositivi. Che piaccia o no, questo è il nostro stile.
Per quanto detto invece su Felice Sgarella, egli più di me saprà dare se crede una risposta esauriente e motivata. Anche a me risulta che egli sia impegnato alla presidenza della Commissione del Paesaggio del Comune di Robecco. Nessuno scandalo. Il ruolo ricoperto è puramente tecnico come lo è la Commissione; la sua adesione non ha alcun significato politico di appartenenza.
Ricambio cordialità e stima.

IL COORDINATORE
Enrico Sammmartino
SAMMARTINO

PS:
Una risposta veloce a Corti e Valisi sulla nota recentemente pubblicata su Ticino Notizie: caro Corti e caro Valisi, se foste venuti alla riunione tanto contestata, saremmo stati in 12, … più vicini alla metà.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi