NewsTerritorioTerritorio da vivere

Fondazione Ticino Olona lancia il Festival della Filantropia

Si terrà il prossimo 4 maggio nel centro di Legnano: tante iniziative in piazza e a teatro

LEGNANO – Sabato 4 maggio nel centro di Legnano si terrà il Festival della Filantropia 2019 a cura di Fondazione Ticino Olona Onlus. Il Festival è un modo per illustrare alla comunità di riferimento in che modo si declina sul territorio, ma non solo, l’essere filantropi e coinvolgerà per l’intera giornata tutta la cittadinanza in diversi momenti di festa e di gioia.

Sono numerose le iniziative organizzate per la giornata, tutte a ingresso libero. A cominciare dal convegno in programma alle  10, presso il Teatro Tirinnanzi di Piazza IV Novembre. Presenta Luciano Mastellari, già docente della scuola Paolo Grassi di Milano. Inserti musicali di Alessandro Centolanza alla chitarra.

qui di seguito la scaletta degli interventi:

• Salvatore Forte, presidente Fondazione Ticino Olona, illustra il senso della giornata
• Saluto di sindaci, amministratori e partner del Festival
• Video “Cos’è la Filantropia?” a cura degli studenti dell’Istituto Superiore A. Bernocchi
• Video-intervista al presidente di Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti
• Introduzione del direttore di Fondazione Cariplo, Sergio Urbani
• Mons. don Angelo Cairati, prevosto di Legnano: la misericordia e la compassione nelle Sacre Scritture
• Elisabetta Cozzi: le imprese e la responsabilità sociale, le “Women in Power”
• I grandi filantropi e i loro eredi: Francesco Poschi Meuron, presidente della Fondazione Visitatrici per la Maternità Ada Bolchini Dell’Acqua (nata in Mangiagalli nel 1924), discendente di Carlo Dell’Acqua
• Galileo: “Come vadia il cielo, non come si vadia in cielo”: una chiacchierata con Salvatore Ricciardo(ricercatore all’Università di Bergamo, legnanese ed ex studente dell’Istituto Carlo Dell’Acqua) che ha scoperto la lettera autografa di Galileo Galilei all’amico Castelli
• Il ruolo e l’impegno del Palio di Legnano per la coesione sociale della città nel racconto di Alberto Oldrini, Gran Maestro del Collegio dei Capitani
• Lingua, lavoro, cura di sé e sicurezza attraverso l’alfabetizzazione degli stranieri: una storia rotariana lunga vent’anni raccontata da uno degli ideatori, Giampiero Russo
• Aldo Mainini ci trasmette l’entusiasmo e la gioia nell’aiutare il prossimo.

Tra un intervento e l’altro, video-pillole di 100 secondi che raccontano alcuni dei tanti progetti finanziati dalla Fondazione Ticino Olona

Altro momento coinvolgente per la comunità di Legnano e dell’Alto Milanese sarà quello della piazza: dalle 15, in San Magno e dintorni
• Esibizione degli Sbandieratori Città di Legnano
• I balli dai popoli del mondo nella performance della Compagnia di danza Orizon di Olcella con distribuzione di merende e gadget per i bambini in piazza San Magno a cura degli Artigiani del Borgo
• Marching band con gli allievi della scuola di musica del corpo bandistico di Legnano
• ore 17, visita guidata all’affresco dei fratelli Lampugnani, appena restaurato, nella chiesa di Sant’Ambrogio
• ore 17.45, visita guidata al Museo Alfa Romeo dei Fratelli Cozzi

Infine alla sera, 21, il concerto nella Basilica di San Magno
La giornata si chiude all’insegna della musica classica di qualità con l’Accademia Concertante d’Archi di Milano, diretta dal Maestro Mauro Ivano Benaglia e la partecipazione straordinaria di Lorenzo Meraviglia, che suonerà il preziosissimo violino Omobono Stradivari del 1730.

Accademia Concertante d’Archi di Milano
Gianmarco Andreoli, violino
Stefano Rocca, violino e viola
Jone Diamantini, viola
Riccardo Marelli, violoncello
Paolo Cocchini, contrabbasso
Mauro Ivano Benaglia, piano & concertmaster

Programma
Amanda Röntgen-Maier (1853-1894)
Sonata in si minore
Allegro – Andantino – Allegro molto vivace
Prima pubblicazione, 1878
Realizzazione: M° Damiano Danti (2018/2019)
per violino solista, violino, viola, violoncello,
contrabbasso e pianoforte

Astor Piazzolla (1921-1992)
Cuatro Estaciones Porteñas
per violino solo, quintetto d’archi e pianoforte
Realizzazione: M° Mauro Benaglia
Invierno Porteño (1970) – Primavera Porteña (1970) – Verano
Porteño (1965) – Otoño Porteño (1969)
ore 10, Teatro Tirinnanzi – Piazza IV Novembre

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi