Fine corsa per il “Lupin egiziano” dei Navigli: aveva scippato sei donne in mezz’ora

    154

    MILANO – Un egiziano di 23 anni e’ stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di aver rapinato 6 donne a Milano. La sua azione, durata 30 minuti, si e’ concentrata tra il quartiere Giambellino e i Navigli, dove poi e’ stato bloccato dai militari. Ieri pomeriggio diverse persone hanno segnalato le aggressioni da parte dello straniero, individuato lungo via Lodovico il Moro grazie alle descrizioni dei testimoni.

    Quando ha visto i carabinieri ha tentato la fuga lanciandosi nel Naviglio ma e’ stato raggiunto sulla riva della “Canottieri Milano”. Tutte le vittime sono state scippate e strattonate ma due ultraottantenni hanno rimediato i danni maggiori. La piu’ grave e’ una pensionata che a causa della spinta ha riportato la fratturata della clavicola sinistra e una commozione cerebrale. Secondo i medici non e’ in pericolo di vita ma la sua prognosi e’ di 30 giorni.

     

    Articolo precedentePovertà, Monsignor Delpini domani a Baranzate per inaugurare l’Emporio della Solidarietà
    Articolo successivoRegione, Comazzi (Forza Italia): con prenotazioni over 50 campagna vaccinale procede spedita.