Cultura/Tempo LiberoNewsTerritorio da vivere

Festival Le strade del Teatro, l’avvio tra danza contemporanea e spettacoli per bambini nel weekend

Emozioni e divertimento con lo spettacolo di danza contemporanea “L.A.N.D. – where is my love”, all’ex Convento dell’Annunciata di AbbiategrassoLAND_where-is-my-love_Annunciata_5maggio2016_Le-Strade-del-Teatro

Giovedì 5 maggio, è partito il XXI Festival Internazionale di Teatro Urbano Le Strade del Teatro 2016 . Appuntamento ormai storico e consolidato, sotto la direzione artistica di Teatro dei Navigli guidato dall’eccellente Luca Cairati, il Festival rappresenta quel “quibus” che ha saputo rendere negli anni Abbiategrasso e i Comuni del suo circondario che vi si sono aggregati, “La città ideale” del Teatro Urbano. Vale a dire – intendiamo – come l’arte possa dare valore aggiunto ad un luogo, ad una cittadina, ad una comunità; in termini di ricchezza estetica, qualità del vivere e – perché no – in termini di nuova prospettiva economica; per una città al passo coi tempi in grado di offrire nuove e diverse possibilità di aggregazione e sussistenza alla comunità ed al territorio.

Fuori dalle considerazioni di ordine economico e sociale – (strategico, politico… perché parlare d’arte non è mai solo parlare d’arte, la cultura siamo noi, se mi concedete, ndr) torniamo all’evento di apertura del 5 maggio, nel suggestivo contesto dell’ex Convento dell’Annunciata della cittadina sul Ticino e sul Naviglio a sud ovest di Milano, tra Parco del Ticino e Parco agricolo Sud Milano.

Presenti le autorità e la brava assessore alla cultura Daniela Colla, la quale ha svolto presentazione ed onori di casa insieme al Direttore Luca Cairati, lo spettacolo di danza contemporanea “LAND” ha saputo coinvolgere tra emozione e divertimento, offrendo ai numerosi spettatori, ancora una volta, una relazione che si esprime attraverso il linguaggio del corpo e la sua duttilità, la capacità compositiva e relazionale tra corpi ed ambiente.

L.A.N.D, where is my love, una performance di danza contemporanea e ricerca, ideata e coreografata da Daniele Ninarello e che prevede in scena i danzatori: Annamaria Ajmone, MartaLAND_where-is-my-love_Abbiategrasso_Festival Capaccioli, Pieradolfo Ciulli, Cinzia Sità e lo stesso Daniele Ninarello. Lo spettacolo è stato insignito del Progetto vincitore del premio CollaborAction 2014 assegnato dalla Rete Anticorpi XL. Lo spettacolo, curato anche dal dramaturg Carlotta Scioldo, segue come una fluente visione onirica, arricchita dalle musiche di Andriano De Micco e Stefano Risso.

Soddisfazione per gli organizzatori e per il Comune di Abbiategrasso, il prossimo appuntamento della rassegna di Teatro Urbano è già domani, a Boffalora sopra Ticino, alle ore 17 con unoMeravigliosamente Alice_FESTIVAL TEATRO URBANO_Teatro dei Navigli spettacolo per bambini e famiglie: Madame Rebiné “Cabaret” (che replicherà ad Ozzero domenica 8 maggio alle 17), mentre a Mesero, Centro socio-culturale di via Piave, domenica 8 maggio alle ore 16:30, Teatro dei Navigli porterà la propria produzione “Meravigliosamente Alice”.

Il Festival coinvolge i Comuni di: Abbiategrasso, Albairate, Cassinetta di Lugagnano, Cisliano, Corbetta, Cusago, Boffalora Sopra Ticino, Magenta, Mesero, Ozzero, Vermezzo, Zelo Surrigone (torna quest’anno Magenta!). Iniziato con la A di Abbiategrasso giovedì sera 5 maggio si concluderà con la V di Vermezzo il 24 giugno (notte di San Giovanni) e procede con date a ritmi serrati su tutti gli 11 comuni, distribuiti nelle sere o pomeriggi di giovedì, venerdì, sabato e domenica con spettacoli di alta categoria di teatro urbano internazionale (gli unici a pagamento, ma dell’ordine di pochi o pochissimi euro – 3 o 5 – dunque veramente accessibili a tutti) e spettacoli per bambini e famiglie.

Lo scopo è quello di creare aggregazione, offrire un intrattenimento per la bella stagione che sappia arricchire grazie al suo tasso di creatività ed al contempo far vivere una dimensione diversa (o forse solo dimenticata…) delle nostre cittadine. Come si diceva all’inizio: valore aggiuntodel territorio tra Naviglio e Ticino che ambisce ad una nuova vocazione integrata tra commercio, quel che rimane dell’industria, economia più o meno moderna, new economy e valori naturalistici, agricoli, artistici… valore aggiunto, valore indispensabile.

Alessandra Branca

seguimi sui blog : abcronachesticino @ https://abcronachesticino.wordpress.com/

SHOW UP @ http://showuplabranca.blogspot.it/

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi