Festa del Sacrificio: il Fronte Animalista si mobilita

    102

    MAGENTA – “Contro queste barbare tradizioni religiose, presidieremo l’entrata del macello al cui interno verranno macellate centinaia di pecore…! Siete tutti invitati al presidio, singoli e gruppi”.

    E’ questo l’appello lanciato dal Fronte Animalista del Magentino in occasione dell’ormai prossima festa del Sacrificio, appuntamento di mezz’estate del mondo islamico e per il quale quest’anno – così come previsto dai giudici del TAR –  l’Amministrazione comunale di Magenta dovrà riservare anche uno spazio ad hoc, già individuato in zona Fiera.

    Ma prima di quella data, verosimilmente il 14 agosto – quando i mussulmani si ritroveranno per un momento di preghiera e per un semplice saluto – lunedì 12 agosto si terrà la vera e propria macellazione dei capretti in quel di Robecco.

    Da qui il presidio di protesta  – che peraltro andò in scena anche l’anno scorso vedi foto sotto di repertorio – che andrà in scena dalle 8 a mezzogiorno.

    Robecco – Un gruppo di animalisti ha protestato davanti al Centro Carni Chiodini contro la macellazione di parecchie pecore per la festa del sacrificio della religione mussulmana
    foto Roberto Garavaglia
    Articolo precedenteComunità contro società, ossia civiltà vs egoismo- di Fabrizio Fratus
    Articolo successivoPontevecchio: strepitoso Andrea Piccolo, è medaglia d’oro nella cronometro di Ciclismo agli Europei in Olanda (VIDEO)