Festa del Sacrificio Comazzi (FI) attacca: “Contrario a veder sgozzati migliaia di animali inermi”

    145

    MILANO – “Non posso che esprimere piena contrarietà nei confronti della “Festa del sacrificio” che i fedeli islamici celebreranno tra oggi e domani” afferma Gianluca Comazzi, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale. “Difatti, la cerimonia prevede che migliaia di animali inermi vengano sgozzati senza stordimento, morendo dopo una lunga agonia: attacchi epilettici, crisi fortissime e dissanguamento. Credo si debba contrastare con ogni mezzo atti di violenza come questi – prosegue Comazzi -, specialmente quando avvengono all’interno di scantinati o abitazioni private, con modalità fai-da-te. Del resto, diversi paesi dell’Unione Europea (tra cui Danimarca e Svezia) vietano la macellazione rituale senza stordimento, e la sensibilità sul tema è molto alta anche in Italia. Ai Sindaci e alle forze dell’ordine chiedo di vigilare attentamente, monitorando la situazione. Infine, rivolgo un appello al Parlamento affinché possa varare una legge che preservi gli animali da torture e sofferenze, con pene severe per chi trasgredisce. Sarebbe una nobile battaglia di civiltà, che vale la pena portare avanti”.

    Articolo precedenteComune di Magenta: al via la procedura di mobilità esterna
    Articolo successivoMagenta: slitta l’agenda dei lavori pubblici. Intanto Cattaneo scrive a Cap Holding per chiudere l’Odissea di via Crivelli