Festa del Rione San Rocco, la minoranza carica a testa bassa: “Siamo al ridicolo !”

    147

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – “C’è nel ricordo di tutti noi la celebrazione della Santa Messa presso la tensostruttura di via Matteotti in occasione della festa del Rione San Rocco a inizio settembre. Ci sarebbe stata anche quest’anno, se il sindaco dei no e dei divieti non fosse intervenuta con un comunicato che dice che le strutture comunali non possono essere usate per celebrare una Santa Messa. Siamo al ridicolo!
    Si celebra la Santa Messa al Parco dell’Ossario il 4 giugno come si è sempre celebrata la Santa Messa del rione San Rocco presso la tensostruttura. Ai sindaci precedenti non sarebbe mai venuto in mente di vietare una cosa del genere. Hanno tutti violato leggi e regolamenti? Erano tutti irrispettosi della laicità delle istituzioni? E lo scorso anno? C’era già il Sindaco Calati, il sindaco dei no e dei divieti. E la Santa Messa si era celebrata alla Tensostruttura. Cosa è cambiato nel frattempo?
    Siamo nelle mani di un sindaco che dimostra di non rispettare le tradizioni della città che dovrebbe rappresentare. Siamo nelle mani di un sindaco che non conosce il valore della laicità che è cosa ben diversa dal laicismo. Siamo nelle mani di un sindaco che diventa ogni giorno più ridicola e imbarazzante con i suoi no e i suoi divieti”.

     

    Silvia Minardi, capogruppo Progetto Magenta
    Enzo Salvaggio, capogruppo Partito Democratico Magenta

    Articolo precedente“Dopo un po’ non li vedi più”…: in morte dell’architetto Antonio Mereghetti, progettista della ‘Casa del Giovane’
    Articolo successivoI nemici della civiltà cristiana