Festa dei nonni, dai loro racconti il valore prezioso dell’amicizia

102

Due mani vicine, quasi unite, nello scambio di un dono che materialmente vale poco, ma molto dal punto di vista affettivo e che è simbolo di un’amicizia profonda con un bambino di nome Karel, nata decenni fa sui banchi di scuola. E’ della magentina Sophie Lonati, 11 anni, il disegno riportato in copertina all’ultima edizione dell’iniziativa di Anteas “Il nonno racconta”, che raccoglie le storie di vita o inventate che i nonni di Anteas hanno cercato, scritto e portato nelle scuole.

Lo scorso febbraio i nonni dell’Associazione Nazionale per la Terza Età Attiva e la Solidarietà di Milano avevano infatti incontrato gli alunni delle scuole dell’Infanzia e Primarie di Milano e della Provincia proponendo racconti legati all’amicizia.

I disegni, frutto dell’elaborazione in classe dei piccoli uditori, sono stati raccolti e selezionati; la premiazione allo Spazio Oberdan, lunedi 1 ottobre, alla presenza di istituzioni regionali e locali, in occasione della celebrazione della festa dei Nonni. In sala era presente anche nonna Carmen, che indossava quel prezioso braccialetto diventato famoso.

La narrazione e la presenza in classe dei nonni ha un’alta valenza educativa. “La mattina dell’incontro con nonna Carmen in classe è stato veramente intensa e significativa; i bambini erano rimasti incantati dal suo racconto di bambina semplice e coinvolta in questo forte legame – ha commentato Giancarla Cucchi, maestra di Sophie lo scorso anno alla scuola Santa Caterina di Magenta – Il lavoro che ne è seguito ha fatto emergere le peculiarità di ciascun alunno e Sophie è stata scelta, mi fa molto piacere. E anche in occasione della premiazione si è ritrovato quello spirito accogliente che i nonni sanno dare.”

Anteas Milano è da molti anni impegnata nella realizzazione di progetti interculturali e intergenerazionali, con risultati molto apprezzati dai bambini, dagli educatori e dai nonni stessi. Questo progetto tematico è realizzato dal 2005 col patrocinio del Comune di Milano, e si svolge in un’atmosfera che solo i Nonni sanno dare. Il progetto abbraccia le migliori narrazioni tradizionali da tutto il mondo e da fatti di vita vissuta con lo scopo di avvicinare culture e mondi diversi allargando gli orizzonti dei bambini.

Articolo precedenteAutostrade, chiusure tra Certosa e Cormano da venerdì 5
Articolo successivoMilano Torino, ecco il concorso per le scuole di Magenta