Economia/LavoroNews

Federalberghi Milano: perdite per 350 milioni di euro

 

 MILANO – Gli effetti del coronavirus comportano per gli alberghi dell’area metropolitana milanese una perdita di fatturato complessiva di circa 350 milioni di euro tra marzo e aprile. E’ un primo bilancio tracciato da Federalberghi Milano Lodi Monza Brianza. L’associazione da un’analisi dei dati di 60 imprese a Milano ed area metropolitana per un totale di 4.331 camere, stima, come fatturato di solo camere, un calo generale dei ricavi per il comparto di oltre 100 milioni di euro a marzo e piu’ di 160 milioni di euro per aprile. “Considerando anche i servizi di ristorazione e sale riunioni con meeting ed eventi annullati – spiega il presidente degli albergatori Maurizio Naro – arriviamo ad una perdita complessiva di fatturato di oltre 350 milioni di euro”.
Nei 60 hotel campione sono quasi 55mila le camere cancellate dal 1 marzo fino al 30 aprile (dove sono venuti e vengono a mancare eventi fieristici di primo piano come Expocomfort e Salone del Mobile). Esercizi alberghieri che, solo come personale interno, danno lavoro a 1.400 persone.
Le ore di ferie e permessi gia’ assegnate risultano quasi 76mila. “A Milano citta’ – aggiorna Naro – sono ormai pochissimi gli alberghi aperti e abbiamo meno di 1.000 camere disponibili. A fronte di una disponibilita’, in tempi normali, di 35mila camere”.
Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi