‘Fattore Famiglia Lombardo’: Del Gobbo membro dell’Osservatorio per l’attuazione della legge

    113

    MAGENTA/MILANO –  “Nei giorni scorsi il Presidente del Consiglio regionale mi ha nominato membro del costituendo Osservatorio sull’attuazione del Fattore Famiglia Lombardo. L’Osservatorio avrà il compito di effettuare il monitoraggio degli impatti del fattore famiglia sui servizi erogati da Regione Lombardia e suggerire alla Giunta correzioni e integrazioni delle modalità attuative”.


    “Si tratta di un organismo espressamente previsto dalla legge regionale che istituisce il Fattore Famiglia Lombardo, legge di cui sono stato primo firmatario e promotore nella scorsa legislatura e che è stata approvata anche grazie all’enorme lavoro svolto dall’amico Alessandro Colucci che delle legge è stato relatore.
    Il Fattore Famiglia è uno strumento integrativo per la definizione delle condizioni economiche e sociali che consente alle famiglie di accedere alle prestazioni erogate da Regione Lombardia, con particolare riferimento al buono scuola ai progetti di inserimento lavorativo, a contratti di locazione a canone concordato e al trasporto pubblico”  spiega Luca Del Gobbo, consigliere regionale di Noi con l’Italia e già Sindaco di Magenta.
    “Con la sua progressiva entrata in vigore sarà possibile dare maggiore peso alla composizione dei nuclei familiari (con particolare attenzione alla presenza di persone con disabilità o non autosufficienza), tenendo conto di parametri come l’età dei figli, la presenza di anziani o di madri in accertato stato di gravidanza ma anche la presenza di un mutuo per l’acquisto della casa” aggiunge Del Gobbo.
    La nascita dell’Osservatorio costituisce un elemento chiave nel percorso di implementazione nelle politiche di Regione Lombardia del Fattore Famiglia, anche nella prospettiva di estenderne il più possibile gli ambiti nei quali sarà possibile applicarlo.

     

    Articolo precedenteGli studenti di Robecco raccontano l’esperienza a Kahla, conoscere per non dimenticare le vittime del nazismo
    Articolo successivo#TormentoneMoschea: Chiara Calati rispiega le ragioni del NO. Repetita adiuvant….